Browsing Category

torta proteica

al forno/ avena/ barrette/ cacao/ colazione/ farina d'avena/ senza zucchero/ snack dolci/ torta proteica/ Tutte le ricette/ whey

tortine proteiche vaniglia e cacao senza grassi e zucchero

tortine proteiche le fitchef

Che abbiate voglia di uno snack al volo o che stiate preparando gli spuntini per i prossimi giorni, queste tortine proteiche vaniglia e cacao si riveleranno un jolly prezioso.

 

tortine proteiche vaniglia e cacao le fitchef

Ad essere del tutto onesti, le tortine proteiche vaniglia e cacao sono pancake a tutti gli effetti, essendo cotti in padella, anche se la forma cubica trae in inganno. Per la loro realizzazione ho usato uno stampo in silicone, adatto alla cottura in forno tradizionale, forno a microonde e padella, preso su Amazon a questo indirizzo —>  stampo silicone 

In fondo alla ricetta troverete l’etichetta nutrizionale per la ricetta di oggi, una delle novità del nostro sito che spero apprezziate.

La ricetta consente di ottenere sei tortine proteiche vaniglia e cacao, che potete conservare in frigorifero fino a una settimana dopo averle riposte in un contenitore pulito e a chiusura ermetica.

Per gli amanti del forno tradizionale e del microonde, ho aggiunto anche i tempi di cottura adeguati.

Tortine proteiche vaniglia e cacao : ingredienti e preparazione

  • 60 g di avena aromatizzata alla vaniglia Vitamincompany
  • 1 Scoop (30g) di Yummy Whey alla vaniglia Cobalt Nutrition
  • dolcificante liquido a piacere
  • un pizzico di sale iodato
  • 1 cucchiaino raso di lievito per dolci
  • 15 g di cacao amaro
  • 60 g di apple sauce ( trovate la ricetta qui —-> apple sauce )
  • 1 uovo intero
  • 80 ml di latte del tipo preferito
  • 30 g di yogurt greco ( la ricetta qui —> yogurt greco )

La preparazione delle tortine proteiche è semplice e rapida.
In una ciotola setacciate la farina d’avena con il lievito per dolci e le proteine. Aggiungete il sale.
A parte, frullate la applesauce con l’uovo, il latte, lo yogurt e il dolcificante.
Versate il mix di ingredienti umidi su quelli secchi e mescolate velocemente, ricordate di non mescolare mai troppo a lungo, per evitare che gli impasti restino duri in cottura.
Dividete il mix in due ciotole e aggiungete ad una delle due parti il cacao amaro.

Lo stampo in silicone non ha bisogno di essere unto, essendo naturalmente antiaderente, ma assicuratevi i averlo lavato ed asciugato con cura prima del primo utilizzo.

Alternando i due impasti, riempite lo stampo con un cucchiaio, avendo cura di non superare i tre quarti della capienza di ciascun cubo.

A questo punto è possibile procedere con la cottura.

Per la cottura in padella: Usate una padella dai bordi alti, fiamma bassissima e coperchio, serviranno 15-18 minuti di cottura circa.

Per la cottura in forno: cuocete in forno già caldo per 12-15 minuti a 170°C

Per la cottura al microonde: impostate la potenza ad un livello medio e cuocete per un minuto e mezzo, controllate la cottura e continuate per altri due minuti

Vi ricordo che tutti i prodotti Vitamincompany e Cobalt Nutrition possono essere acquistati sul sito VitaminCenter con il 10% di sconto grazie al codice LEFITCHEF10

Valori nutrizionali per singola tortina:
Calorie : 86
Carboidrati 9 g
Grassi: 1.1 g
Proteine: 8g

monoporzioni/ piatto unico/ post workout/ pre-workout/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ torta proteica/ Tutte le ricette

sformato fit di patate

sformato fit di patate closeup

Maggio, tempo di picnic e di torte salate da consumare placidamente in pausa pranzo, magari solamente al parco, sognando l’estate. Lo sformato fit di patate è saziante, delizioso anche freddo e può essere preparato in monoporzioni, basta farlo cuocere in una teglia da muffin. Personalizzatelo con le spezie che più amate, portatelo in tavola per accompagnare una fresca insalata o riservatelo a un brunch domenicale in pieno relax.

I macros sono in fondo alla ricetta, buona lettura.

sformato fit di patate closeup

Sformato fit di patate – ingredienti

per 8 porzioni

2 cucchiai di olio d’oliva

1 cipollotto fresco affettato finemente

1 peperone rosso, privato dei semi e tagliato a pezzi piccoli

2 patate medie ( circa 200 g in totale)

4 uova intere

4 albumi

erbe aromatiche a scelta

sale iodato e pepe a piacere

 

sformato fit di patate – preparazione

la preparazione dello sformato fit di patate è semplicissima, e vi garantirà sempre un risultato ottimale, basta seguire le semplici indicazioni che seguono

In una pentola capiente, mettete a lessare le patate in abbondante acqua, intere e con la buccia.

Intanto, rosolate in una padella antiaderente il cipollotto fresco affettato finemente con uno dei cucchiai d’olio, aggiungete il peperone, coprite e fate appassire per circa otto- dieci minuti a fiamma bassa, se necessario aggiungete un paio di cucchiai d’acqua.

Nel frattempo, accendete il forno a 200°C

testate la cottura della patate con la forchetta, se sono morbide, scolatele, sbucciatele rapidamente e tagliatele a fette alte un cm.
Disponetele sul fondo di una teglia unta con il cucchiaio d’olio rimanente in uno strato omogeneo, sopra, versate i peperoni rosolati con il cipollotto

Sbattete le quattro uova con i quattro albumi, aggiustate di sale e pepe, aggiungete le erbette aromatiche e versate il tutto nella teglia,sopra gli ortaggi già preparati.

Cuocete in forno già caldo a 200°C per circa 15 minuti, o fino a che la superficie non risulterà dorata. Lasciate che si intiepidisca prima di dividere lo sformato fit di patate in otto porzioni.

provate anche la quiche alle verdure! 

Sformato fit di patate – macros

sformato fit di patate macros

 

 

ricetta a basso indice glicemico/ ricetta base/ ricetta dolce senza zucchero/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ San Valentino/ Senza categoria/ snack dolci/ torta proteica/ Tutte le ricette

pasta frolla proteica | senza grassi senza carboidrati

pasta frolla low carb

questa ricetta per la pasta frolla proteica è un miracolo opera della nostra Laura  , preziosissimo admin del gruppo facebook  e continua fonte di ispirazione.
Tutto parte dalla nostra ricetta per le Quest Bar fatte in casa a base di vitafiber,  che tante soddisfazioni ci ha dato. Qualche giorno fa, Laura ha deciso di provare a modificarla leggermente, per realizzare dei golosissimi biscotti .
il passo successivo ha portato alla creazione delle tartellette che vedete in foto

Prima che i puristi si inalberino è bene chiarire che siamo tutti perfettamente consapevoli del fatto che la pasta frolla proteica e quella tradizionale non abbiano nulla da spartire negli ingredienti, ma posso assicurarvi che la consistenza e il gusto non vi faranno sentire la mancanza di una “vera” tartelletta alle fragole.

riporto di seguito le indicazioni della stessa Laura per la realizzazione della pasta frolla proteica, che sarà la base per biscotti, tartellette e crostate proteiche e low carb.
Naturalmente potete moltiplicare le dosi in base alle vostre necessità.

 

Pasta frolla proteica | ingredienti e procedimento

30 g di vitafiber
30 g di acqua
15 g di whey aromatizzate al gusto lemon meringue Bulkpowders
15 g di whey neutre Bulkpowders

“E’ tutta la settimana che avevo in mente di fare questa cosa. Finalmente oggi ne ho avuto il tempo. Ricordate i biscotti di vitafiber di cui vi ho parlato settimana scorsa? Bene. Sono sempre loro 😛 Quindi stesso procedimento delle quest http://lefitchef.altervista.org/quest-bar-fatte-in-casa-co…/
usando 30g di vitafiber, 30g di acqua e 30g proteine (nel mio caso ho usato 15 di pure whey protein lemon meringue e 15 di neutre, il vitafiber aggiunge dolcezza, usare al 100% whey aromatizzate, cosa che la prima volta feci, per me è un po’ troppo, ma vedete voi!). Il composto quando è così bello liscio vuol dire, in base alla mia esperienza, che è perfetto. L’ho preso col cucchiaio di legno che avevo usato per miscelare sciroppo di vitafiber e whey e appoggiato su carta forno perchè inizialmente è ustionante. Diventato malleabile (ci vogliono 2 minuti) l’ho sistemato nello stampino in silicone. Cottura in forno per 10 minuti a 175 ma controllate sempre. Precisazione: qui per farcirlo ho atteso ovviamente che si raffreddasse ma anche i biscotti sono migliori freddi.

pasta frolla proteica procedimento
Ho fatto una sorta di crema pasticcera con 1 tuorlo, dolcificante liquido, 70 di latte e 1g di guar (per miscelare bene il guar con la crema calda ho usato il frullino con cui di solito si monta il latte).
Una volta raffreddato il tutto ho semplicemente assemblato il tutto.
Suggerimento: un velo di burro di frutta secca tra la frolla e la crema “

Vi aspettiamo sulla nostra pagina Facebook
M
a prima di andare via, date un’occhiata ai macros 🙂

avena/ cheesecake proteica/ classici rivisitati/ colazione/ low ig/ monoporzioni/ proteine del siero del latte/ ricetta a basso indice glicemico/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ salse e creme spalmabili/ torta proteica/ Tutte le ricette/ vitafiber/ xilitolo/ yogurt

Cheesecake proteica senza cottura

cheesecake proteica ai frutti rossi

Ormai qui su Le Fitchef, siamo diventati delle vere autorità in fatto di cheesecake proteica, ve ne abbiamo proposte per ogni gusto, dalla classica Ny Style Cheesecake, a quella estiva a base di fichi, fino alla Cheesecake salata, perfetta per i pranzi veloci anche fuori casa.
Oggi è invece il turno della cheesecake proteica senza cottura,  realizzata in collaborazione con Bulkpowders e con un ingrediente nuovissimo, una combinazione di yogurt, quark e whey, con ben 21 g di proteine a porzione, prebiotici, probiotici (Bacillus Coagulans) e acidi grassi a catena media. Un prodotto gustoso e ricchissimo, ma che non mi andava di impiegare solo nei frullati. Ecco il risultato della mia sperimentazione

cheesecake proteica ai frutti rossi

 

Cheesecake proteica senza cottura – Ingredienti

per la base:

100 g di granola ai semi di Chia
20 g di olio di cocco

Per la crema:
500g di formaggio spalmabile a basso tenore di grassi
80 g di xilitolo o altro dolcificante a scelta
60 g di yogurt completo  ( ho usato il gusto ciliegia nera, ma anche quello alle pesche è delizioso)
50 ml di acqua
1 foglio di colla di pesce
1 pizzico di sale
aroma di vaniglia

Per il topping:
100 g di fragole fresche
30 ml di acqua
mezzo foglio di colla di pesce
20 g di vitafiber

Attrezzatura:
1 stampo antiaderente con bordo apribile, del diametro di 18 cm, fondamentale per ottenere una cheesecake proteica alta e compatta
fruste elettriche

Per la gioia di molti questa cheesecake è senza cottura, ma richiede tempi di riposo non brevissimi che vi prego di rispettare, per avere la garanzia di un risultato ottimale, preparatela quindi la sera per il giorno successivo e vi assicurerete una colazione deliziosa e nutriente, che vi manterrà sazi per gran parte della mattinata.

Iniziate con la preparazione della base, frullando a secco la granola nel boccale del mixer per un minuti.
Versate la polvere così ottenuta in una ciotola e aggiungete l’olio di cocco che avrete fatto sciogliere in un pentolino o per qualche secondo in microonde.
Impastate rapidamente fino ad avere un composto grumoso e schiacciatelo sul fondo dello stampo apribile cercando di ottenere uno strato omogeneo. Lasciate in frigorifero a riposare, mentre vi occupate del resto.

In una ciotola grande riunite il formaggio spalmabile ( preferite il quark per un gusto più fresco), il dolcificante, lo yogurt in polvere, il sale e l’aroma, iniziate a mescolare tutto con l’aiuto di una spatola. Intanto scaldate l’acqua in un pentolino, spegnete la fiamma e aggiungete il foglio di colla di pesce tagliato a pezzetti con le forbici da cucina. Mescolate bene fino a quando non sarà perfettamente sciolto e lasciate intiepidire.
Iniziate a montare il mix di formaggio con le fruste elettriche, dovrete continuare per almeno 3 minuti per permettere allo xantano contenuto nello yogurt di gonfiare leggermente il composto.
Trascorso questo tempo, versate la gelatina sciolta nella ciotola, e amalgamate  con la spatola, prima di riprendere a montare con le fruste elettriche per altri 3-5 minuti.
Tirate fuori dal frigo lo stampo con la base e versateci sopra il composto ottenuto, livellate bene con l’aiuto del dorso di un cucchiaio, leggermente inumidito e rimettete in frigo per un’ora.
Preparate il topping frullando le fragole fresche con il vitafiber e aggiungendo la gelatina ottenuta sciogliendo il mezzo foglio rimasto con 30 g di acqua bollente. Amalgamate bene il tutto e versatelo sulla cheesecake proteica ai frutti rossi, non prima che sia passata almeno un’ora dal momento in cui l’avete messa in frigo a riposare.

Lasciate che la vostra cheesecake proteica i frutti rossi trascorra in frigorifero ancora almeno tre ore e servitela in porzioni individuali.

al forno/ albumi/ avena/ burro d'arachidi/ burro di nocciole/ ciambella proteica/ cioccolato/ snack dolci/ torta proteica/ Tutte le ricette/ uova/ vitafiber/ xilitolo

Ciambelle al burro di arachidi

ciambelle al burro d'arachidi

ciambelle al burro d'arachidi

Qualcuno ha detto ciambelle?!
Questo classico della pasticceria, porta un sorriso sul volto di chiunque, ho provato quindi a farne una versione fit con l’aiuto del burro d’arachidi. Se preferite potete sostituire il burro d’arachidi con quello di mandorle, di nocciole, di pistacchi o con qualsiasi altro burro di frutta secca a vostra disposizione.

Ciambelle al burro di arachidi

1 uovo intero  e tre albumi
125 g di burro d’arachidi ( potete farlo in casa con questa ricetta)
25 ml di latte
180 g di farina d’avena
30 g di scaglie di cioccolato fondente
80 g di xilitolo
40 g di vitafiber
aroma di vaniglia
un cucchiaino di lievito per dolci

Per la realizzazione delle ciambelle al burro di arachidi potete utilizzare uno stampo per ciambelle da 12 porzioni, come questo o, se preferite, un unico stampo da ciambella del diametro di 25 cm come questo. Riscaldate il forno a 180°C e oliate leggermente lo stampo che avete deciso di utilizzare.
Montate per tre minuti l’uovo, gli albumi, lo xilitolo e il vitafiber, aggiungete il burro d’arachidi e montate ancora per altri tre minuti.
Aggiungete la farina d’avena, l’essenza di vaniglia, il latte, e solo alla fine le scaglie di cioccolato e il lievito.
Mescolate con cura l’impasto per le ciambelle al burro di arachidi, facendo attenzione a non formare grumi.

Versate l’impasto nello stampo che avete deciso di utilizzare e cuocete per 10 minuti, nel caso dello stampo per ciambelle da 12 porzioni, per 15-18 minuti se avete invece deciso di usare uno stampo grande.

Una volta cotte, le ciambelle al burro di arachidi si conservano in un contenitore chiuso fino ad una settimana, oppure potete surgelarle fino a sei mesi.

Nel caso in cui non disponiate di uno stampo per ciambelle, usate un normale stampo da muffin, prolungando il tempo di cottura di 2 o 3 minuti, per permettere al centro di avere il tempo di cuocere.

 

Vi aspetto nel gruppo di Le Fitchef per tanti altri consigli e promo

al forno/ albumi/ cannella/ classici rivisitati/ comfort food/ farina integrale/ proteine del siero del latte/ ricetta a basso indice glicemico/ ricetta dolce senza zucchero/ ricette a basso indice glicemico/ snack dolci/ torta proteica/ vitafiber/ whey/ xilitolo/ yogurt

Torta di mele proteica

torta di mele proteica

torta di mele proteica

la torta invernale per definizione, ricca di aromi speziati, da gustare con un tè caldo nei pomeriggi gelidi, dalla consistenza umida e confortante: a tutto questo la torta di mele di oggi aggiunge una quota extra di proteine e un basso ig grazie all’utilizzo di xilitolo e vitafiber al posto del saccarosio e l’assenza di grassi aggiunti. La torta di mele può essere realizzata anche senza proteine, senza che la consistenza e il risultato finale ne risentano.

Torta di mele proteica – ricetta per 8 porzioni

60 g di proteine del siero di latte (neutre o a scelta tra i gusti vaniglia, crumble di mele, rabarbaro, disponibili sul sito Bulkpowders )
140 g di farina tipo 1 FIberpasta ( se omettete le proteine usate 160 g di farina)
60 g di albume e due uova intere
160 g di yogurt greco
mezza bustina di lievito per dolci
30 ml di latte a scelta
60 g di vitafiber
60 g di xilitolo
4 mele rosse
cannella a piacere
un cucchiaio di xilitolo extra per la superficie

Accendete il forno a 180°C e preparate una tortiera apribile del diametro di 24 cm ungendone il fondo e i bordi con un velo di olio di semi e spolverizzandola con mezzo cucchiaio di farina. Scuotetela e rovesciatela per eliminare l’eccesso di farina e tenete da parte.
Sbucciate due delle quattro mele e tagliatene la polpa a cubetti, riponeteli in una ciotola e coprite con acqua fredda.
Private del torsolo le mele restanti con l’apposito strumento, dividetele in quattro e affettate ogni spicchio in fettine sottili e regolari.
Mescolate la farina con il lievito per dolci, la cannella e le proteine.
A parte, sbattete le uova con lo xilitolo, il vitafiber, lo yogurt e il latte.
Versate gli ingredienti liquidi sul mix di farina e mescolate, aiutandovi con una spatola, senza formare grumi. Abbiate cura di non prolungare troppo questo passaggio, o la consistenza finale della torta di mele potrebbe risentirne.
Una volta ottenuto un impasto omogeneo, aggiungete i cubetti di mela preparati in precedenza, dopo averli scolati e asciugati per bene.
Mescolate dal basso verso l’alto, in modo che il composto avvolga per bene ogni singolo cubetto di mela.
Versate l’impasto per la torta di mele proteica nella teglia apribile precedentemente preparata. sistemate le fette di mela sulla superficie in motivi ordinati, ricoprendola completamente.
Se avete tenuro da parte un cucchiaio di xilitolo, mescolatelo con poca cannella e spargetelo sulle fettine di mela, le renderà croccanti e dorate.
Infornate per 45-50 minuti ( il tempo varia in base al modello di forno), senza mai aprire lo sportello. Al termine del tempo di cottura fate la prova dello stecchino,una volta affondato nella torta di mele,  dovrà uscirne asciutto e pulito.

Estraete la torta di mele proteica dal forno e lasciate che si raffreddi per almeno mezz’ora prima di tagliarla.

Vi aspetto su facebook con la pagina e il gruppo di Le Fitchef 

al forno/ burro d'arachidi/ cheesecake proteica/ classici rivisitati/ colazione/ comfort food/ farina integrale/ monoporzioni/ proteine del siero del latte/ ricetta proteica/ ricette da sgarro/ ricotta/ senza zucchero/ snack dolci/ torta proteica/ Tutte le ricette/ whey/ xilitolo/ yogurt

Ny style cheesecake proteica

ny stile cheesecake proteica

ny style cheesecake proteica

L’avete attesa tanto, ma finalmente è qui, la ricetta per la ny style cheesecake proteica perfetta! Con questa ricetta otterrete sei piccole cheesecake proteiche, sarà davvero difficile non divorarle tutte, magari accompagnate dallo sciroppo al cioccolato a zero cal  o da un cucchiaio di burro d’arachidi fatto in casa.

 

Ny Style Cheesecake proteica

Per la crosta:
50 g di farina integrale ( ho usato la Fiberpasta)
60 g yogurt greco
30 g di xilitolo

Per la crema:
200g di formaggio spalmabile a basso tenore di grassi, in alternativa potete optare per della ricotta magra
100g di yogurt greco ( possibilmente fatto in casa, è per nulla acido) 1 uovo intero
2 scoop di whey alla vaniglia
40 g di xilitolo o altro dolcificante termostabile a scelta
1 pizzico di sale
aroma di vaniglia

Prima di tutto accendiamo il forno a 160°C e prepariamo la teglia per muffin ungendo ogni incavo con un velo d’olio spray,  infarinandolo e scuotendo leggermente la teglia per eliminare gli eccessi di farina.
In una ciotola raccogliamo la farina, lo yogurt greco e lo xilitolo e impastiamo fino ad ottenere un composto sodo ed elastico.
Dividiamo l’impasto in sei parti uguali e con le dita usiamolo per foderare ogni incavo della teglia. Eliminiamo gli eccessi con un coltello e inforniamo per 7 minuti. Il fondo potrebbe gonfiarsi in cottura, non è un problema, basterà comprimerlo delicatamente con il dorso di un cucchiaio mentre è ancora caldo.
In ogni caso, trascorso il tempo di cottura, estraete la teglia dal forno e lasciatelo acceso a 160°C.

Per preparare la crema montiamo con le fruste elettriche il formaggio spalmabile con tutti gli altri ingredienti. Basteranno tre minuti.
Con il cucchiaio versiamo il preparato nelle croste preparate in precedenza; andranno riempite fino all’orlo, senza tuttavia sommergere i bordi dell’impasto croccante; fate attenzione a non lasciare residui sui bordi della teglia, eventualmente eliminateli con della carta da cucina, altrimenti brucerebbero, rovinando il gusto delle vostre cheesecake.
Inforniamo per 12 minuti a 160°C.
Trascorso questo tempo alziamo la temperatura a 180°C e continuiamo la cottura per ancora 5 minuti.
Durante la cottura la farcia tenderà a gonfiarsi, non preoccupatevi, alla fine si formerà comunque quel delizioso incavo che non vedrete l’ora di riempire di burro d’arachidi.
Spegniamo il forno, apriamo lo sportello solo di un paio di cm e lasciamo le nostre ny cheesecake a riposare per almeno un’ora prima di estrarre la teglia.
Ora possiamo togliere la teglia dal forno e aspettare che sia completamente fredda. Le mini cheesecake proteiche sono pronte per essere divorate.

Non perdetevi le promo del giorno su BulkPowders, inserendo il codice NPXR83 avrete diritto a uno sconto di 5 euro sul primo ordine.

3 blocchi/ albumi/ biscotti leggeri/ biscotti per diabetici/ brownies/ burro d'arachidi/ cacao/ carboidrati/ classici rivisitati/ colazione in zona/ senza glutine/ senza whey/ senza zucchero/ slow carb/ snack dolci/ torta proteica/ Tutte le ricette/ uova/ Veg/ verdure/ zucchine

Brownies di zucchine senza glutine

Non rabbrividite, l’ingrediente segreto per la perfetta riuscita di questa ricetta senza farine, senza glutine e in zona andare a raccoglierlo nell’orto.
Ma anche il supermercato di fiducia può andar bene.
Questi  insoliti, quanto irresistibili brownies di zucchine, senza glutine e in zona vi permetteranno uno strappo alla dieta, senza minare l’equilibrio nutrizionale conquistato con tanta fatica.

Una porzione, equivalente a un cubetto da 35 grammi circa, contiene infatti solo 56 calorie e 2,1 grammi di carboidrati.

Le dosi sono per una teglia quadrata di 24 cm di lato.

Brownies di zucchine senza glutine e in zona , ingredienti:

300 g di zucchine  ( preferite quelle più piccole)
100 g di burro d’arachidi ( quello di BulkPowders contiene esclusivamente arachidi)
1 uovo intero e un albume
40 g di cacao amaro in polvere
essenza di vaniglia
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
dolcificante a basso IG a piacere

Preriscaldate il forno a 180°C
Lavate, spuntate e tagliate a tocchetti le zucchine, che triterete nel frullatore o nel mixer.
Con le fruste a mano sbattete le uova con il dolcificante a basso IG, l’essenza di vaniglia e il cacao in polvere.
Aggiungere il burro d’arachidi a temperatura ambiente e le zucchine tritate.
Solo dopo che gli ingredienti saranno ben amalgamati, aggiungete il lievito, incorporatelo bene per evitare grumi e versate il mix per i brownies di zucchine senza glutine nella teglia, precedentemente unta con olio spray.
Infornate per circa 45 minuti.
Aspettate che i brownies senza glutine siano perfettamente freddi prima di sformarli e tagliarli a cubetti.
I brownies senza glutine si conservano per una settimana in contenitore ermetico.

 

albumi/ cena/ cheesecake proteica/ comfort food/ pranzo/ proteine del siero del latte/ riso/ snack salati/ torta proteica/ whey/ yogurt

Cheesecake proteica salata senza glutine

Lo avrete dedotto dai tempi  biblici che mi occorrono per aggiornare Le Fitchef, ma queste ultime settimane che precedono la pausa pasquale sono davvero sature di impegni per me.
Molti giorni fa vi avevo promesso la ricetta di questa cheesecake salata proteica, ed eccomi finalmente ad onorare la mia promessa. Questa versione è senza glutine, per la base ho infatti utilizzato la farina di riso Venere nero, privo di glutine e ricco di fibre.
Con un indice e un carico glicemico ridotto rispetto a molte altre qualità di riso, il riso nero Venere contribuisce a mantenere stabile la glicemia. L’alto contenuto di selenio e antociani ( che gli conferiscono l’intenso colore nero) ne fanno un alimento adatto a prevenire i danni da processi ossidativi derivanti da un allenamento intenso e a rallentare l’ invecchiamento.

Le dosi sono per circa otto dieci porzioni, preparate la cheesecake proteica con un giorno di anticipo e conservatela in frigo fino a quattro giorni.

Cheesecake salata proteica senza glutine, ingredienti :

per la base
60 g di farina di riso Venere Guerrini
20 g di olio di cocco Go Nutrition  e temperatura ambiente
2 cucchiai di acqua fredda

Per la farcitura
600 grammi di yogurt greco colato (non avete ancora provato a farlo in casa? )
2 uova intere
3 scoop di Go Whey protein  neutre
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
a piacere sale, pepe, erba cipollina, aglio granulare
una zucchina media

Riscaldiamo il forno a 180° e iniziamo col preparare la base della cheesecake proteica versando nel boccale del mixer tutti gli ingredienti per la base, azioniamolo fino ad ottenere un impasto grumoso.
Raccogliamo l’impasto per la base della cheesecake proteica e premiamolo con le mani, livellandolo bene, sul fondo di una teglia apribile del diametro di 26cm.
Inforniamo per 12 minuti. Facciamo raffreddare per pochi minuti fuori dal forno.

Intanto prepariamo la farcitura per la cheesecake proteica senza glutine.
Rompiamo le uova in una ciotola e sbattiamole con una forchetta, aggiungendo eventualmente il sale e le spezie.
Aggiungiamo le proteine in polvere e l’olio d’oliva e continuiamo a mescolare per amalgamare il tutto.
A questo punto incorporiamo lo yogurt greco colato ( dovrà essere molto sodo) al composto di uova e whey e mescoliamo con l’aiuto del cucchiaio di legno fino ad ottenere una crema soffice e senza grumi.

Versiamo la farcitura proteica ottenuta sulla base precotta e guarniamo la superficie ben livellata con una zucchina tagliata a rondelle sottili.

Cuociamo in forno caldo a 180° per 50 minuti. A fine cottura lasciamo che la cheesecake proteica si raffreddi in forno per ancora un’ora e mezza circa.
Quando sarà ben fredda lasciamo la cheesecake proteica a riposare in frigorifero per almeno una notte prima di consumarla.

al forno/ applesauce/ carboidrati/ colazione/ DIY/ dolci/ farro/ olio di cocco/ salse e creme spalmabili/ torta proteica

treccia di pasta sfoglia di farro senza burro alla applesauce proteica

Mi ero ripromessa di non lasciarmi mai indurre in tentazione da una foto di Pinterest, certa che qualsiasi tentativo di emulare le meraviglie DIY proposte in quelle pagine, si sarebbe tramutato in un frustrante disastro. Non che abbia particolari problemi di autostima o mi ritenga, al contrario ,migliore di chicchessia, ma immagino che abbiate tutti l’amica perennemente entusiasta che posta sul suo profilo facebook/instagram qualsiasi abominio culinario le risulti suggerito dalla moda gastronomica del momento, così vi ritrovate periodicamente a fissare, tra lo sgomento e il raccapriccio, macarons informi, creazioni in pasta di zucchero che implorano una morte pietosa, sushi rolls degni di un disastro nucleare…insomma, davanti a così tanti insuccessi ci si domanda se certi tutorial siano davvero realistici e realizzabili.
Poi ho visto questa  ed ogni mia esitazione si è dileguata:

Anche perché avevo in frigo un panetto di pasta sfoglia di farro senza burro che aspettava di essere sfogliato. Sì. ho detto pasta sfoglia senza burro realizzata traendo ispirazione dalla sempre preziosissima  Araba Felice , e grazie alla collaborazione con l’azienda Prometeo Urbino .

Ingredienti per la pasta sfoglia senza burro: 

130 grammi di farina di farro monococco
1 pizzico di sale iodato
110 grammi di olio di cocco a pezzetti
110 grammi di formaggio fresco spalmabile magro ( io preferisco farmelo in casa con il procedimento descritto in fondo a questo post)

Nel boccale del mixer versate la farina di farro e il sale, aggiungete l’olio di cocco in piccoli pezzi ( come saprete l’olio di cocco è solido a temperatura ambiente) e iniziate ad amalgamare gli ingredienti procedendo per impulsi.
Dopo una decina di impulsi l’impasto dovrebbe apparire come un mucchio di grosse briciole.
A questo punto aggiungete il formaggio spalmabile ( che dovrà essere freddissimo di frigo) tagliato in piccoli pezzi.
 Procedete ancora per impulsi fino a che le briciole dell’impasto appariranno più fini.
Non dovete ottenere un composto omogeneo!
Versate le briciole sulla spianatoia e compattatele rapidamente con le mani,
NON impastate! 
Spolverate leggermente di farina di farro, avvolgete il tutto nella pellicola e fate riposare in frigo per mezz’ora.

Trascorso il tempo di riposo, con l’aiuto di un mattarello, stendete la pasta sfoglia senza burro in uno strato di circa tre millimenti.

Per la farcitura di applesauce proteica:

50 grammi di applesauce senza zucchero fatta in casa ( la ricetta è qui )
due scoop di proteine del siero del latte alla vaniglia

Amalgamate i due ingredienti facendo attenzione a non lasciare grumi.

Per realizzare la treccia di pasta sfoglia senza burro alla applesauce proteica, dopo aver steso la sfoglia, spalmatela con un velo uniforme di applesauce proteica lasciando qualche centimetro di distanza dai bordi.
Avvolgete la sfoglia in un cilindro compatto  e tagliatelo per il lungo come in figura, intrecciando poi tra loro le due parti.

Posate la treccia di pasta sfoglia sulla teglia e rimettetela in frigo per una ventina di minuti a rassodare.
Cuocete la treccia di sfoglia senza burro in forno preriscaldato a 170°C per 35-40 minuti e lasciate che si raffreddi completamente prima di assaggiarla.

Note: 
-non trascurate i tempi di raffreddamento, sono fondamentali perché la sfogliatura riesca.
-non scaldate troppo l’impasto con le mani quando lo compattate, dovranno restare visibili piccoli grumi di olio di cocco.
– l’impasto non prevede l’aggiunta di zucchero, quindi questa ricetta base può essere adoperata per preparazioni di ogni genere.
-non mi è riuscito di reperire alcuna informazione sull’autore della foto del tutorial, sarò felice di attribuirgli i dovuti credits se qualcuno è in grado di fornirmi informazioni sul suo conto.

quasi dimenticavo la mia foto:

al forno/ albumi/ applesauce/ cannella/ colazione/ dolci/ Muffin/ plumcake/ proteine del siero del latte/ torta proteica/ Tutte le ricette/ uova/ Veg/ verdure/ whey/ xilitolo/ yogurt

Plumcake proteico alle carote


Ideale a colazione per rompere il digiuno notturno, potete preparare il plumcake proteico  anche in versione muffin e surgelarlo senza che il sapore e la consistenza ne risentano:

Ingredienti:
250 grammi di albumi pastorizzati
80 grammi di fiocchi d’avena 
60 grammi di yogurt greco ( preparato in casa è meglio, trovate la ricetta a questo link )
4 scoop di proteine del siero gusto neutro o alla vaniglia
2 cucchiaini di lievito per dolci
qualche goccia di aroma di vaniglia
dolcificante a piacere
cannella in polvere
180 grammi di carote tritate
80 grammi di applesauce ( trovate la ricetta qui)

la ricetta del plumcake proteico alle carote è davvero alla portata di tutti, basterà mescolare tra loro tutti gli ingredienti e versarli in uno stampo da plumcake ( o da muffin, se optate per le monoporzioni) precedentemente trattato con uno spray staccante  e cuocere in forno già caldo a 180° C per circa 30 minuti ( 25 minuti nel caso dei muffin, ma fate la prova dello stecchino).
Lasciate che il plumcake proteico alle carote sia completamente freddo prima di sformare.
Se preferite potete tritare i fiocchi d’avena prima di aggiungerli all’impasto

[disclaim]Scopri la pagina di Le Fitchef su Facebook e raggiungici nel gruppo per scoprire ogni giorno le promo dei nostri partner[/disclaim]

albumi/ avena/ cheesecake proteica/ colazione/ fichi/ mandorle/ torta proteica

Cheesecake proteica mandorle e fichi ricetta

In questa ricetta sono i fichi secchi, insieme alle mandorle, a conferire alla base della cheesecake, la consistenza perfetta che non ha nulla da invidiare a quelle più “classiche”, nel caso in cui non vi riesca di reperire i fichi secchi sostituiteli con la stessa quantità di datteri snocciolati.

Per la base:
50 grammi di fiocchi d’avena
50 grammi di mandorle tritate
1 cucchiaio di burro d’arachidi
2 fichi secchi

Per la farcitura:
300 grammi di formaggio fresco spalmabile (io lo ricavo dallo yogurt greco)
6 scoop di whey neutre o alla vaniglia ( qui GRATIS inserendo il codice IWP250IT )
3 cucchiaini e mezzo di stevia ( oppure 15 gocce di ciclammato ) entrambi su Tibiona
60 grammi di yogurt magro
2 albumi e 1 uovo intero

Preriscaldate il forno a 180°C

Preparate la base della cheesecake proteica mandorle e fichi tritando nel mixer i fiocchi d’avena, le mandorle, il burro d’arachidi e i fichi spezzettati.
Disponete l’impasto sul fondo di una tortiera apribile dal diametro di 18 centimetri, ( per me quella di Gp&Me ) premendo bene con le mani, o aiutandosi col dorso di un cucchiaio, perché acquisti uno spessore omogeneo.

Con l’aiuto di uno sbattitore elettrico montate per due minuti il formaggio fresco con il dolcificante scelto , i 6 scoop di proteine e lo yogurt magro.
Aggiungete l’uovo intero e continuate a montare per ancora due minuti.
A parte, in una ciotola ampia,  montate gli albumi a neve ben ferma.
Con molta delicatezza incorporate gli albumi al composto di formaggio, mescolando dal basso in alto perché non si smontino.

Versate la farcia della cheesecake proteica sulla base, che nel frattempo si sarà solidificata, e cuocete per venti minuti, quindi coprite la tortiera con un foglio di alluminio e continuate la cottura per ancora venti minuti.

Lasciate che la cheesecake proteica mandorle e fichi  si raffreddi a temperatura ambiente per almeno tre ore prima di servire e conservate gli eventuali avanzi in frigorifero.

albumi/ avena/ biscotti proteici/ classici rivisitati/ farina d'avena/ monoporzioni/ post workout/ proteine del siero del latte/ torta proteica/ whey/ yogurt

Tiramisù proteico

Avete provato a preparare in casa lo yogurt greco?
Oggi lo utilizzeremo per preparare il tiramisù proteico  per una colazione dolce completa.
La particolarità di questa ricetta è che i suoi nutrienti sono scalabili, potrete dunque moltiplicare le dosi dei pochissimi ingredienti che compongono il tiramisù proteico e adattarli alle vostre esigenze nutrizionali.

Ingredienti per una porzione ( la mia :p )

farina d’avena 50 gr
un albume
3 mandorle
un cucchiaino di caffè solubile
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
130 gr di yogurt greco fatto in casa 
20 grammi di proteine dei siero, neutre o alla vaniglia MyProtein
dolcificante liquido oppure, se desiderate che il biscotto abbia una consistenza croccante, 50 g di vitafiber

Accendiamo il forno a 180°.
Tritiamo nel frullatore le mandorle insieme alla farina d’avena e al caffè solubile, aggiungiamo l’albume, il lievito  e metà dolcificante . Diluiamo con qualche cucchiaino d’acqua fino ad ottenere un impasto dalla consistenza non troppo fluida, come quello dei pancakes.
Versiamo il composto su una placca da forno coperta da un foglio antiaderente come questo  cercando di formare uno strato dallo spessore omogeneo.
Inforniamo per 8-10 minuti. Tenetelo d’occhio perché il biscotto proteico cuoce in un lampo.
Una volta estratta la placca dal forno, tagliamo il biscotto proteico, ancora caldo, in rettangoli regolari ( non sarà semplice, ma fate del vostro meglio). Teniamoli da parte e lasciamoli raffreddare.

In una ciotola mescoliamo senza lasciare grumi: lo yogurt greco , le proteine, il dolcificante rimasto ed eventualmente la vaniglia.

A questo punto possiamo comporre il tiramisù proteico alternando uno strato di biscotti e uno di crema, il tutto andrà fatto poi riposare in frigorifero per almeno 3 ore.
In questa versione i biscotti non vengono bagnati nel caffè, ma assorbiranno l’umidità dello yogurt durante le ore di riposo.

-note:
Preparatelo in anticipo in barattoli di vetro con coperchio a vite o in piccoli tupperware, si conserva bene tre o quattro giorni e potete portarlo a lavoro.

Puristi del tiramisù, perdonatemi.
+Watt/ avena/ ciambella proteica/ dolci/ pre-workout/ proteine del siero del latte/ sciroppo d'agave/ snack dolci/ torta proteica/ uova

Ciambella proteica con Stevida

Ingredienti:
tre albumi grandi o 120g di albumi pastorizzati
100 grammi di purea di mela
150 ml di latte scremato
50 grammi di farina d’avena
40 grammi di proteine del siero del latte
30 grammi di Stevida
un cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
un cucchiaino di bicarbonato

Preriscaldate il forno a 180°
Montare a neve gli albumi e amalgamarli con cura alla purea di mele precedentemente stemperata con il latte.
A parte mescolate gli ingredienti secchi e, con l’aiuto di una spatola, aggiungeteli al composto di uova.
Versatelo in uno stampo in silicone e infornate per 30-35 minuti, fate la prova dello stecchino prima di sfornare.
Abbiate cura di lasciar raffreddare completamente il dolce prima di sformarlo.

avocado/ cacao/ cheat day/ cheesecake proteica/ cheto/ cioccolato/ colazione/ comfort food/ dolci/ grassi buoni/ mandorle/ meal prep/ metabolica/ monoporzioni/ muffin proteici/ post workout/ proteine del siero del latte/ ricetta dolce senza zucchero/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ senza lievito/ senza zucchero/ snack dolci/ torta proteica/ whey

Tortino proteico senza cottura

 

Ok, arrendiamoci al fatto di aver perso la Primavera e attendiamo con inesauste speranze l’arrivo dei primi caldi con questa torta, a metà tra un semifreddo e una cheesecake, che nonostante le apparenze e la consistenza incredibilmente appagante, è tutt’altro che un peccato di gola.

Ingredienti:
250 grammi di polpa di avocado schiacciata ( sceglietene un paio ben maturi )
40 grammi di cacao amaro in polvere
80 grammi di proteine del siero del latte ( io adoro quelle di Bulkpowders)
40 grammi di mandorle spellate e  tritate finemente
dolcificante liquido a piacere
50 ml di latte scremato
30 grammi di farina di cocco

Preparare il tortino proteico senza cottura è semplice e rapido, vi basterà miscelare tutti gli ingredienti con cura ( aiutatevi con un mixer, se necessario) e disporre il composto in una teglia apribile, compattandolo per bene. Deve riposare in frigo per almeno un’ora prima di essere servita.

note:
-potete sostituire il latte con quello di soia, riso o mandorle

Macros per una porzione di tortino proteico senza cottura :
110kcal, 4,5 grammi di carboidrati, 12 grammi di proteine e 4,5 di grassi.

CONSIGLIA Gelato su stecco tra Pavesini