Browsing Category

ricotta

collaborazioni/ ricotta/ senza glutine

Cupcake con ricotta, pomodori e semi con Buitoni Senza Glutine

BuzzooleIn collaborazione con Buitoni

Organizzare una cena tra amici è diventato un vero e proprio sport estremo: oltre all’aumento delle diagnosi di celiachia, si assiste a un vero e proprio boom dell’alimentazione senza glutine e riunirsi a tavola accontentando le necessità e le scelte di tutti gli ospiti non è sempre un compito agevole.

Per fortuna Buitoni ci sorprende con una nuova linea interamente gluten free con una serie di prodotti adatti a:
Celiaci diagnosticati
Celiaci non diagnosticati
Intolleranti ma non celiaci
Individui con problemi a digerire il glutine
Individui non sofferenti che consumano prodotti Senza Glutine ( per ragioni a me totalmente oscure, ma tant’è…)

Buitoni non ha certo bisogno di presentazioni, sin da 1927 accompagna la tradizione italiana in ogni momento della giornata e rende la preparazione di ricette qualcosa di veloce e divertente per tutti.
Con le sua nuove proposte quali La Sfoglia Senza Glutine e La Brisée Senza Glutine, Buitoni incontra le esigenze anche del consumatore più sensibile a problemi di intolleranza al glutine confermando in questo modo la sua vocazione di marca moderna e vicina ai trend più importanti del mercato, andando così a soddisfare le esigenze di tutti i consumatori.

In particolare la brisée della Buitoni è la prima Pasta Brisée fresca senza Glutine, la soluzione ideale per chi vuol mantenere un regime alimentare senza glutine, senza scendere a compromessi con gusto e qualità! Con la sua miscela ricercata di farine è adatta a tutti, non solo celiaci. È croccante, friabile e con tutto il gusto di sempre e la si trova nella confezione da 230gr. al prezzo consigliato di €3,49

La sfoglia tonda senza glutine Buitoni invece, con la sua miscela ricercata di farine, resta sempre friabile e croccante e per questo è adatta non solo ai celiaci ma a tutta la famiglia. La ricetta di oggi viene fuori dalla voglia di ricreare uno spuntino fresco, leggero e primaverile!

 

Cupcake con ricotta, pomodori e semi

Occorrono
1 confezione di pasta sfoglia senza glutine Buitoni
2 albumi
200 g di ricotta magra
100 g di pomodorini
semi misti (io ho usato quelli di girasole, di lino e di zucca)
sale e pepe q.b.

In una ciotola sbattete gli albumi con sale e pepe, poi unite la ricotta. Srotolate la pasta sfoglia e ricavate 9 cerchi. Foderate gli stampi, prima ben oliati, con la sfoglia e riempite con la crema di ricotta. Infornate a 180° per circa 8 minuti con forno ventilato.
Trascorso questo tempo tirate fuori i cupcake e inserite in ognuno un pomodoro. Continuate la cottura per 15 minuti circa e servite le tortine tiepide. Da leccarsi i baffi!

#CambiaInCucina #BuitoniItalia

al forno/ barrette/ low carb/ low ig/ meal prep/ metabolica/ monoporzioni/ pane proteico/ ricotta/ senza glutine/ snack salati/ spezie/ uova/ Veg/ yogurt/ zero carboidrati

Focaccine Low Carb

Come molte altre ricette low carb presenti in questo blog, queste focaccine sono pensate per chi sta affrontando una drastica riduzione dei carboidrati.
Le focaccine low carb possono essere personalizzate, prima della cottura, spargendo sulla loro superficie semi di papavero o  di sesamo, oppure un insaporitore senza sodio aggiunto come quelli che trovate da Bulkpowders 

focaccine low carb

Focaccine Low Carb

 

3 uova intere
1 cucchiaino di bicarbonato
280 g di yogurt greco (possibilmente fatto in casa perché dovrà essere molto compatto)
a piacere semi o aromi da cospargere in superficie

Scaldate il forno a 175°C e preparate una teglia ricoprendola con un foglio antiaderente e riutilizzabile.
Versate tutti gli ingredienti, ad esclusione di quelli scelti per decorare la superficie, nel boccale del frullatore e mixateli fono a quando non saranno gonfi e cremosi.
Versate sulla placca precedentemente preparata, due cucchiai per ogni focaccina, e dategli una forma rotonda aiutandovi con il dorso del cucchiaio.
Non schiacciate troppo l’impasto e ricordate di lasciare almeno tre cm tra le focaccine low carb, che in cottura spanderanno un po’.
Cospargete sulla superficie gli aromi o i semi che avete scelto per personalizzare il gusto delle vostre focaccine low carb e cuocetele, in forno già caldo, per circa 15 minuti, o fino a quando la superficie non sarà perfettamente dorata.
Con l’aiuto della mala di un coltello, staccatele delicatamente dal foglio da forno e lasciate che si raffreddino completamente.
SI conservano in frigorifero per una settimana, mentre in freezer resistono fino a sei mesi.

In base ai vostri macros, potete sostituire lo yogurt greco con quark, ricotta, caprino, philadelphia balance, purché siano ben sgocciolati.

Metodo a prova di fallimento: se non siete particolarmente abili con gli impasti e non volete correre il rischio di fare un pasticcio, usate una teglia da muffin, avendo cura di ungere molto bene l’intenro di ogni incavo prima di versare l’impasto. In questo modo avrete focaccine low carb tutte uguali che non si attaccheranno tra loro durante la cottura.

al forno/ albumi/ classici rivisitati/ comfort food/ monoporzioni/ piatto unico/ polpette/ pranzo/ proteine del siero del latte/ ricetta a basso indice glicemico/ ricetta base/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ ricotta/ senza whey/ Tutte le ricette/ uova

Polpette di ricotta al forno

Le polpette di ricotta al forno sono un piatto che trae origine dalla tradizione calabrese, che prevede la cottura in una salsa di pomodoro molto ristretta, che ho rimaneggiato perché fossero più adatte ad un’alimentazione gustosa, ma senza eccessi.
polpette di ricotta al forno

Con gli ingredienti proposti oggi si ottengono circa 14 polpette di ricotta da 30 g l’una, che possono essere surgelate, indifferentemente prima o dopo la cottura, e rappresentano una pratica soluzione per coloro che cercano un’idea per i pranzi a lavoro.

Naturalmente ricche di proteine di siero del latte, apportate dalla ricotta, queste polpette, sono una ricetta proteica senza proteine in polvere, che appaga il gusto, sazia a lungo, e può essere personalizzata in molti modi, aggiungendo ad, esempio, erbette fresche, spezie in polvere o, come ho fatto in questo caso, aromi per alimenti come quelli di Flavourart.

Polpette di ricotta al forno – Ingredienti per due persone

 

300 g di ricotta magra
1 uovo intero ( o due albumi)
90 g di pangrattato ( se preferite un’alternativa con meno carboidrati, utilizzate l’equivalente in peso di wasa, ridotti in polvere nel frullatore)
40 g di parmigiano reggiano
sale e pepe
aglio granulare a piacere
aromi a piacere ( io ho usato Burro e Zafferano di Flavourart)

Munitevi di una ciotola ampia e riunite al suo interno tutti gli ingredienti. Con le mani pulitissime mescolate il tutto, fino ad ottenere un composto sodo.
Nell’eventualità che la vostra ricotta non sia abbastanza asciutta, aggiungete ancora un cucchiaio o due di pangrattato o wasa sminuzzati.
Lasciate riposare l’impasto mezz’ora in frigorifero, affinché raggiunga la consistenza ottimale e i sapori si omogenizzino.
Trascorso il tempo di riposo accendete il forno a 175°C  e preparate la teglia sulla quale cuoceranno le vostre polpette di ricotta.
Con le mani leggermente inumidite, formate con l’impasto, delle polpette grandi circa come una pallina da golf e date loro una forma leggermente schiacciata, allineandole sulla teglia preparata in precedenza, via via che saranno pronte.
Cuocetele in forno già caldo per circa 15-20 minuti.
Potete servirle così come sono, oppure, come ho fatto io, accompagnandole a spinaci e a una fondutina  ottenuta scaldando a fuoco basso due cucchiai di parmigiano reggiano con la stessa quantità di latte.
Una spolverata finale di noce moscata le renderà irresistibili.

al forno/ burro d'arachidi/ cheesecake proteica/ classici rivisitati/ colazione/ comfort food/ farina integrale/ monoporzioni/ proteine del siero del latte/ ricetta proteica/ ricette da sgarro/ ricotta/ senza zucchero/ snack dolci/ torta proteica/ Tutte le ricette/ whey/ xilitolo/ yogurt

Ny style cheesecake proteica

ny stile cheesecake proteica

ny style cheesecake proteica

L’avete attesa tanto, ma finalmente è qui, la ricetta per la ny style cheesecake proteica perfetta! Con questa ricetta otterrete sei piccole cheesecake proteiche, sarà davvero difficile non divorarle tutte, magari accompagnate dallo sciroppo al cioccolato a zero cal  o da un cucchiaio di burro d’arachidi fatto in casa.

 

Ny Style Cheesecake proteica

Per la crosta:
50 g di farina integrale ( ho usato la Fiberpasta)
60 g yogurt greco
30 g di xilitolo

Per la crema:
200g di formaggio spalmabile a basso tenore di grassi, in alternativa potete optare per della ricotta magra
100g di yogurt greco ( possibilmente fatto in casa, è per nulla acido) 1 uovo intero
2 scoop di whey alla vaniglia
40 g di xilitolo o altro dolcificante termostabile a scelta
1 pizzico di sale
aroma di vaniglia

Prima di tutto accendiamo il forno a 160°C e prepariamo la teglia per muffin ungendo ogni incavo con un velo d’olio spray,  infarinandolo e scuotendo leggermente la teglia per eliminare gli eccessi di farina.
In una ciotola raccogliamo la farina, lo yogurt greco e lo xilitolo e impastiamo fino ad ottenere un composto sodo ed elastico.
Dividiamo l’impasto in sei parti uguali e con le dita usiamolo per foderare ogni incavo della teglia. Eliminiamo gli eccessi con un coltello e inforniamo per 7 minuti. Il fondo potrebbe gonfiarsi in cottura, non è un problema, basterà comprimerlo delicatamente con il dorso di un cucchiaio mentre è ancora caldo.
In ogni caso, trascorso il tempo di cottura, estraete la teglia dal forno e lasciatelo acceso a 160°C.

Per preparare la crema montiamo con le fruste elettriche il formaggio spalmabile con tutti gli altri ingredienti. Basteranno tre minuti.
Con il cucchiaio versiamo il preparato nelle croste preparate in precedenza; andranno riempite fino all’orlo, senza tuttavia sommergere i bordi dell’impasto croccante; fate attenzione a non lasciare residui sui bordi della teglia, eventualmente eliminateli con della carta da cucina, altrimenti brucerebbero, rovinando il gusto delle vostre cheesecake.
Inforniamo per 12 minuti a 160°C.
Trascorso questo tempo alziamo la temperatura a 180°C e continuiamo la cottura per ancora 5 minuti.
Durante la cottura la farcia tenderà a gonfiarsi, non preoccupatevi, alla fine si formerà comunque quel delizioso incavo che non vedrete l’ora di riempire di burro d’arachidi.
Spegniamo il forno, apriamo lo sportello solo di un paio di cm e lasciamo le nostre ny cheesecake a riposare per almeno un’ora prima di estrarre la teglia.
Ora possiamo togliere la teglia dal forno e aspettare che sia completamente fredda. Le mini cheesecake proteiche sono pronte per essere divorate.

Non perdetevi le promo del giorno su BulkPowders, inserendo il codice NPXR83 avrete diritto a uno sconto di 5 euro sul primo ordine.

albumi/ cena/ grassi buoni/ low carb/ pesce/ post workout/ pranzo/ ricetta base/ ricetta proteica/ ricotta/ salmone/ secondi/ senza glutine/ senza whey/ snack salati/ spezie/ Tutte le ricette/ uova/ verdure

Omelette al salmone e ricotta

omelette salmone ricottaomelette al salmone e ricotta
ingredienti per 2 persone

2 uova intere e sei albumi
un mazzetto di erba cipollina finemente tritata
olio spray
8 fette di salmone affumicato, tagliate a striscioline
100g di ricotta magra
pepe nero e sale marino

In una ciotola ampia rompete le uova, aggiungete il sale e il pepe, l’erba cipollina finemente tritata e la ricotta magra , sbattete leggermente con una forchetta.

Scaldate una padella antiaderente di medie dimensioni a fuoco medio, ungetela con olio spray e versate circa un quarto delle uova sbattute sul fondo caldo.
lasciate cuocere il composto per circa due minuti.

Posate sull’omelette un quarto delle striscioline di salmone, procedete con la cottura per ancora trenta secondi, piegatela e lasciatela scivolare sul piatto di portata.

Ripetete l’operazione per ottenere altre tre omelette al salmone e ricotta, servitele caldissime accompagnate da un’insalata.

al forno/ cena/ comfort food/ fiocchi d'avena/ patate dolci/ pranzo/ ricotta/ tacchino

Thanksgiving burger con patate dolci al forno

Patate dolci al forno

Lasciatevi trasportare dal gusto ricco e appagante di questi burgers, avrete bisogno di un pizzicotto per ricordarvi che non state trasgredendo la dieta. Le fette di avocado sostituiscono le solite salse e arricchiscono il sapore accompagnandosi alla perfezione con le patate dolci al forno.

Ingredienti per 4 persone 

Per le patate dolci al forno:

2 grandi patate dolci
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1/2 cucchiaino di paprika dolce
1/2 cucchiaino di aglio granulare
sale a piacere
il succo di mezzo lime

Per i burgers di tacchino:

600 grammi di fesa di tacchino tritata
2 cucchiai di ricotta magra
sale e pepe a piacere
4 cucchiai di fiocchi d’avena

Per servire:

Pane integrale
fette di pomodoro
lattuga
fette di cipolla rossa di Tropea
Avocado

Preriscaldate il forno a 220°C
lavate molto bene e asciugate le patate dolci e senza sbucciarle, tagliatele a bastoncini regolari e non troppo sottili.
Mettete le patate dolci in una ciotola con sale, la paprika, l’aglio, e l’olio d’oliva, mescolando con un cucchiaio perché i sapori si distribuiscano uniformemente su ogni bastoncino.
Disponete i bastoncini di patate dolci su un foglio di cartaforno in un solo strato e cuoceteli per 30, 35 minuti, rigirandoli ogni dieci minuti.
Quando le patate dolci saranno pronte sistematele su un vassoio e tenetele in caldo.
Intanto in una ciotola ampia mescolata la carne di tacchino tritata, i fiocchi d’avena, la ricotta, e insaporite a piacere con sale e pepe.
Formate gli hamburger con le mani bagnate e fateli riposare in frigo fino al momento della cottura.
Disponeteli su una placca da forno unta con un velo d’olio spray e cuocete in forno per 12-15 minuti.

Componete il piatto disponendo sul pane tostato gli hamburger di tacchino e le verdure affettate e accompagnate il tutto con le patate dolci al forno spruzzate di succo di lime.

note: 
-potete sostituire la ricotta con fiocchi di latte passati frullati o con yogurt greco
gli hamburger possono essere congelati crudi 

 

 



albumi/ classici rivisitati/ collaborazioni/ farina d'avena/ low carb/ muffin salati/ pane proteico/ proteine del siero del latte/ ricotta/ uova/ whey

La torta al formaggio proteica per la colazione di Pasqua

La torta al formaggio proteica è la versione fit di una delle più diffuse tradizioni di Pasqua di molte regioni italiane. Per chi non vuole rinunciare mai ad una scelta nutrizionalmente vantaggiosa ecco la mia versione; proteica, leggera, ma sempre gustosa e dorata, l’ideale da accompagnare ai classici asparagi selvatici e alle uova sode.

 

Torta al formaggio proteica

 

Per una teglia da 24 cm occorrono:
1 uovo intero e due albumi
160 grammi di yogurt greco o di ricotta magra
150 grammi di whey gusto neutro
50 grammi di farina d’avena 
erba cipollina a piacere
30 grammi di parmigiano grattugiato
lievito in polvere
qualche goccia di succo di limone

Preriscaldate il forno a 180°
Mescolate tra loro con cura prima gli ingredienti secchi, a parte, con una frusta a mano, mescolate lo yogurt greco, il tuorlo e il parmigiano con l’erba cipollina. Montate a neve ferma gli albumi con l’aggiunta di succo di limone, NON aggiungete mai il sale agli albumi da montare.
Unite agli ingredienti secchi prima il composto di uova e formaggio e solo in seguito, con cura per non smontarli, gli albumi.
Infornate per 30 minuti e lasciate raffreddare la torta al formaggio proteica  nel suo stampo prima di sfornare.
Comunque voi la concepiate, Buona Pasqua da Le FitChef .

albumi/ collaborazioni/ crusca d'avena/ pane proteico/ partnership/ post workout/ pre-workout/ proteine del siero del latte/ ricetta base/ ricotta/ whey

Pane Proteico alla ricotta

Questo gustoso pane proteico alla ricotta è ricco di grassi buoni e magnesio , ed è ottimo per il post workout o per lo spuntino di metà mattina

pane proteico

ingredienti:
50 gr di mandorle tritate
1 cucchiaino di lievito istantaneo
200 grammi di ricotta magra
2 albumi
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale

 

Preriscaldate il forno a 170°.
Versiamo in una ciotola la farina d’avena con il lievito istantaneo, il sale e le whey.
A parte, usando le fruste elettriche, montiamo la ricotta insieme agli albumi per circa tre minuti.
Incorporiamo al mix di albumi e ricotta le mandorle tritate, mescolando delicatamente.
Ora possiamo versare il tutto sulla farina d’avena, e incorporare tutto mescolando con una spatola in silicone.
Quando tutto l’impasto sarà sufficientemente omogeneo, disponiamolo in uno stampo da plumcake in alluminio e cuociamolo in forno già caldo per 30-35 minuti , avendo cura di inserire nel forno anche una piccola teglia riempita a metà d’acqua per sì che, durante la cottura il pane si gonfi e assuma una consistenza soffice.
Non abbiate fretta e attendete che il pane proteico alla ricotta sia perfettamente freddo prima di estrarlo dal suo stampo. SI conserva qualche giorno in un contenitore a tenuta ermetica, ma se preferite, potete congelare le fette fino a sei mesi.

A piacere potete arricchire l’impasto con spezie in grani o altra frutta secca.
Al poto della ricotta, se preferite, è possibile utilizzare yogurt greco (magari fatto in casa), fiocchi di latte precedentemente frullati perché abbiano una consistenza omogenea, formaggi spalmabili magri tipo philadephia balance o, se non badate ai grassi, il quark.

Qui trovate la ricetta per il pane proteico al burro d’arachidi
e qui la ricetta per il pane proteico ai broccoli
d
imenticavo, c’è anche il pane proteico di zucca che viene ottimo anche usando le carote e la piadina proteica da preparare in pochissimi minuti

albumi/ monoporzioni/ piatto unico/ pranzo/ ricotta/ senza whey/ snack salati

Quiche alle verdure light

Niente pasta sfoglia burrosa per questa crostata salata leggerissima, ma una crosta all’olio d’oliva sottile e croccante che accoglie un ripieno morbido di ricotta e verdure di stagione. Si può preparare in anticipo ed è l’ideale per un pranzo all’aperto, preparata in monoporzioni è pratica da surgelare e scongelare al microonde in pochi minuti.

 

QUICHE ALLE VERDURE LIGHT: INGREDIENTI E PREPARAZIONE

 

Per la crosta:
200 grammi di farina integrale
40 grammi di olio extravergine d’oliva
un cucchiaino di sale
acqua quanto basta

Per il ripieno:
una falda di peperone rosso
una falda di peperone giallo
una piccola zucchina
qualche foglia di verza
50 grammi di fesa di tacchino
uno spicchio d’aglio
erba cipollina
sale e pepe
un albume
250 grammi di ricotta magra

In una terrina disponete la farina a fontana con il sale e l’olio, aggiungete tanta acqua quanta ne sarà necessaria ad ottenere un impasto morbido che lascerete riposare per almeno mezz’ora.
Intanto tagliate a cubetti regolari le verdure e la fesa e fateli saltare per qualche minuto in padella aggiungendo, se necessario, mezzo bicchiere d’acqua che avrete cura di far evaporare completamente. Quando le verdure saranno fredde disponetele in una terrina e con l’albume e la ricotta formate un composto omogeneo che condirete con sale, pepe ed erba cipollina.
Riprendete l’impasto, stendetelo sul piano di lavoro con un mattarello in una sfoglia sottile delle dimensioni adatte e usatelo per  ricoprire il fondo di una teglia antiaderente. Versate il composto di ricotta e verdure nella sfoglia e fate cuocere in forno già caldo a 180° per 35-40 minuti.
Il mio fidanzato la adora e questa è la sua miniquiche per il pranzo di oggi

CONSIGLIA Pasticcini di frolla montata