Browsing Category

avocado

albumi/ avocado/ burro d'arachidi/ burro di nocciole/ cacao/ cioccolato/ classici rivisitati/ frutta/ partnership

Mousse proteica al cioccolato

mousse proteica al cioccolato

mousse proteica al cioccolato

Leggera e cremosa, la mousse proteica al cioccolato rappresenta la quintessenza dei dessert al cioccolato. La ricetta con le proteine in polvere permette di ottenere una mousse leggera, ma ricca di nutrienti, adatta ad essere consumata a colazione, se preparata in anticipo o come irresistibile minipasto ad alto contenuto proteico.

Mousse proteica al cioccolato : Ingredienti

1 avocado di media grandezza
1 cucchiaio di burro di mandorle ( potete sostituirlo con quello di arachidi, nocciole o anacardi, tutti i burri sono in offerta per i membri del gruppo Facebook per tutto Settembre, iscriviti cliccando qui)
estratto di vaniglia
1 scoop di whey al cioccolato
1 cucchiaio di cacao magro
10 g di proteine di albume in polvere
5
0 ml di acqua
un pizzico di sale iodato

Per la preparazione della mousse proteica al cioccolato ho scelto di usare le proteine di albume in polvere   perché, una volta reidratate,  consentono di ottenere una texture soffice e spumosa e non necessitano di cottura.

Prima di tutto mescoliamo gli ingredienti secchi con cura, mescoliamo bene cacao amaro, whey, proteine di albume in polvere  e sale in modo da ottenere una polvere omogenea.

Sbucciamo l’avocado e riduciamolo in purea nel frullatore;aggiungendo l’estratto di vaniglia, il burro scelto e i 50 ml di acqua otteniamo un’emulsione fluida.

Versiamo la purea di frutta nella ciotola che contiene gli ingredienti in polvere e mescoliamo bene con una spatola.

A questo punto montiamo il tutto con le fruste elettriche per circa 5 minuti, il composto di gonfierà leggermente.

Versiamo la mousse proteica al cioccolato in coppette singole e lasciamo a riposare in frigorifero per almeno tre ore.

La mousse proteica al cioccolato si conserva fino a tre giorni in frigorifero in vasetti di vetro ben chiusi.

[disclaim]Scopri  altre golose ricette con l’avocado cliccando qui [/disclaim]

[warning]Trovate i codici sconto riservati sia nel gruppo facebook di Le FitChef che iscrivendovi alla newsletter [/warning]

al forno/ avocado/ barrette/ biscotti proteici/ carboidrati/ cioccolato/ classici rivisitati/ colazione/ collaborazioni/ dolci/ farina integrale/ grassi buoni/ partnership

Avocado cookies

avocado cookies

avocado cookies
Avocado Cookies! il nome non vi fa già venire l’acquolina in bocca?

Tra le tante ricette di biscotti proteici che trovate nel blog, questa è in assoluto la mia preferita, ai già noti benefici dell’avocado, unisce i vantaggi dell’inulina presente nella farina Fiberpasta .
Il risultato finale è un biscotto sano e goloso, senza che il gusto sia compromesso.
Vi lascio libera scelta riguardo al dolcificante, quindi non segnerò i macros in fondo alla ricetta come faccio spesso, con un programma come MyFitnessPal vi sarà facile annotare e registrare l’esito nutrizionale della vostra scelta.

Come capire se un avocado è maturo?
Scegliete un avocado maturo al punto giusto, il modo più sicuro che conosco per riconoscerne uno è quello di rimuovere il picciolo del frutto. Se questo offre resistenza e lascia una superficie chiara sotto di esso, il frutto è ancora acerbo, se invece viene via facilmente lasciando una zona molto scura è, al contrario, troppo maturo. Cercate una via di mezzo senza rovinare tutti i frutti nel supermercato.

 

Avocado Cookies – ingredienti per 24 biscotti

80g di polpa di avocado
1 uovo
dolcificante a piacere
estratto di vaniglia
130g di farina FIberPasta
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale
40 g di scaglie di cioccolato extrafondente

Come sempre, inziamo con l’accendere il forno settando la temperatura a 180°C
In una ciotola ampia schiacciamo la polpa dell’avocado con una forchetta fino ad ottenere una massa omogenea.

Aggiungiamo l’uovo, il dolcificante e la vaniglia e montiamo con le fruste per almeno tre minuti.

Aggiungiamo agli ingredienti liquidi  la farina FiberPasta, il bicarbonato di sodio, il sale che avremo precedentemente setacciato in un’altra ciotola. Mescoliamo  con una spatola, in modo che l’impasto degli avocado cookies non presenti grumi.

Infine, è il momento di versate le scaglie di cioccolatom incorporiamole con cura in modo che si distribuiscano uniformemente.

L’impasto per gli avocado cookies dovrà riposare in frigorifero per le due ore successive, ( di solito lo preparo il giorno prima) non preoccupatevi se il colore apparirà più scuro dopo il riposo, è perfettamente nromale.

Con le mani umide formiamo delle palline, più o meno tutte uguali,  che andremo a schiacciare sulla placca da forno ricoperta da un foglio antiaderente.

Non schiacciate troppo gli avocado cookies! limpasto si abbasserà ulteriormente durante la cottura, lasciateli alti almeno un cm e mezzo.

Cuociono in forno già caldo per 13-15 minuti. Lasciate che si raffreddino completamente prima dell’assaggio.

Aspetto le vostre foto nel gruppo facebook di Le Fitchef 😛

avocado/ Senza categoria/ snack salati

Avocado croccante

Banner-350x262-18-Giugno-2014_DEFINITIVI-CON-TESTOIl mondo vegetale ci offre un’infinità di alternative alle patatine fritte, l’avocado croccante è uno snack irresistibile, che apporta grassi monoinsaturi e micronutrienti preziosi quali vitamina K, folati, potassio, vitamina E, luteina, magnesio e le vitamine C e B6.

avocado croccante le fitchef

Avocado croccante : ingredienti per 4 porzioni

2 avocado
50 g di farina integrale
mezzo cucchiaino di paprika dolce
due albumi
50 g di crusca d’avena
1 cucchiaio di latte scremato50 g di parmigiano reggiano grattugiato
olio spray
sale iodato q.b.

preriscaldiamo il forno a 200*C e prepariamo una teglia ricoprendola con carta da forno

mentre il forno si scalda prepariamo la panatura mescolando in una ciotola la farina, il sale e la paprika. In una seconda ciotola versiamo gli albumi e il latte, sbattendo leggermente con una forchetta. Prepariamo infine un piatto nel quale avremo mescolato la crusca d’avena con il parmigiano.

Tagliamo gli avocado per il senso della lunghezza, estraiamo il nocciolo, priviamoli della buccia e ricaviamo tre fette da ogni metà, per un totale di 12 pezzi.

Procedendo un pezzo per volta, passiamo l’avocado prima nella farina, e dopo aver eliminato l’eventuale eccesso, intingiamolo prima nell’albume e infine nel mix di crusca e parmigiano.

Posiamo ogni pezzo di avocado croccante sulla teglia precedentemente coperta con carta da forno. Una volta che avremo impanato tutti i pezzi di avocado croccante spruzziamo un velo di olio spray e inforniamo per 15 minuti, girandolo solo una volta a metà cottura per ottenere una doratura uniforme.
Servite l’avocado croccante immediatamente, accompahnandolo con una fresca salsa a base di yogurt greco e spezie.

 

 

 

 

albumi/ avocado/ colazione/ farina d'avena/ uova/ whey/ yogurt

Torta proteica limone e vaniglia

La torta proteica limone e vaniglia, preparata senza lievito, è stato il primo riuscitissimo esperimento con il forno della nuova casa. A differenza della maggior parte delle altre torte proteiche non risulta troppo asciutta e, se conservata in un contenitore a tenuta ermetica, mantiene la sua morbidezza per diversi giorni.
Come sempre ho indicato i valori nutrizionali per una porzione,   ma come calcolate i nutrienti che vi sono necessari durante il giorno? Ne riparleremo insieme a Poinx subito dopo la ricetta della torta proteica al limone e vaniglia.

Ingredienti:
60 g di whey ( neutre o alla vaniglia) le trovate qui —–> My Protein
140g di farina d’avena
1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
120g di albume ( 4 albumi) e un tuorlo
il succo e la scorza grattugiata di due limoni non trattati
160 g di yogurt greco ( qui trovate il procedimento per farlo in casa)
60 ml di acqua
dolcificante termostabile a scelta
essenza di vaniglia

Preriscaldate il forno a 180°C
In una ciotola capiente la farina d’avena, le proteine e il bicarbonato di sodio, mescolate con cura.
Aggiungete gli albumi, il tuorlo, lo yogurt greco, l’essenza di vaniglia, il dolcificante e l’acqua; mescolate tutto con l’aiuto di una spatola.
Quando l’impasto sarà perfettamente omogeneo aggiungete le scorze grattugiate e il succo di limone che, a contatto con il bicarbonato causerà una lieve effervescenza.
versate l’impasto della torta proteica limone e vaniglia in una teglia antiaderente di massimo 20 cm di diametro e infornate per circa 22 minuti ( fate la prova dello stecchino)

Con queste dosi otterrete circa 9 porzioni di torta proteica limone e vaniglia, ognuna delle quali avrà i seguenti valori nutrizionali:

103 kcal
10g proteine
12g carboidrati
2g di grassi
1 g di fibre

Ma fermiamoci un momento a parlare di valori e necessità nutrizionali, quanti di voi conoscono esattamente il proprio fabbisogno nutrizionale?  e quanti invece di danno al fai-da-te, magari fidandosi delle “voci da spogliatoio” in palestra o seguendo la dieta più in voga al momento?
Quasi ogni giorno ricevo per email le più svariate richieste, ma la domanda che più spesso mi viene rivolta è “cosa devo mangiare?“, la mia risposta è sempre la stessa: è necessario rivolgersi ad uno specialista per una visita preliminare attraverso la quale sarà possibile stabilire l’esatta composizione corporea,individuare  le necessità nutrizionali che devono essere soddisfatte e tracciare un percorso di rieducazione alimentare volta ad eliminare le cattive abitudini e a ristabilire un corretto equilibrio nel rapporto col cibo.

[warning] Vi aspetto nel gruppo facebook e sulla pagina insieme alle promo dei nostri partner [/warning]

avocado/ gallette/ insalate/ salse e creme spalmabili/ snack salati/ spezie

Farcire le gallette, tre idee facili e gustose




Gallette di riso, di farro, di mais, ce n’è per tutti i gusti. Amate o detestate, le gallette sono spesso un componente insostituibile nelle diete ipocaloriche, ma ahimè, senza un accompagnamento gustoso e con la loro consistenza che ricorda fin troppo realisticamente il polistirolo, non è sempre facile mandarle giù.
Ecco tre idee facili e gustose per realizzare dei condimenti leggeri con i quali accompagnare le gallette in occasione di un pasto leggero o di uno spuntino pomeridiano.
Se invece, come me, avete del tutto rinunciato all’idea di farvi piacere le gallette, utilizzate questi freschi condimenti per accompagnare un pinzimonio di  croccanti verdure fresche tagliate a bastoncini come carote, sedano, finocchio.

Farcitura all’avocado:

Con una forchetta schiacciate un quarto di avocado con il succo di mezzo limone, un pizzico di sale, pepe nero appena macinato e qualche scaglia di peperoncino essiccato.
Completate con pomodorini a fette.

Farcitura alle erbe e senape:

Mescolate 20 grammi di yogurt greco (o formaggio spalmabile a basso contenuto di grassi) con un cucchiaino di senape, qualche goccia di succo di limone  e un cucchiaio di erbette fresche appena tritate  (io adoro l’erba cipollina, il basilico e il dragoncello, ma seguite il vostro gusto)

Hummus di fagioli cannellini:

Scolate una scatola di fagioli cannellini, versateli in un colapasta e scolateli accuratamente sotto l’acqua corrente per liberarli dal sale di conserva. Asciugateli brevemente e versateli nel frullatore con un il succo di un limone, un cucchiaino di cumino e semi di coriandolo tritati ( in erboristeria o nei negozi di alimenti etnici). Aggiungete un pizzico di paprika al momento di servire, Si conserva in frigo fino a due giorni in un contenitore ben chiuso.

 

avocado/ cacao/ cheat day/ cheesecake proteica/ cheto/ cioccolato/ colazione/ comfort food/ dolci/ grassi buoni/ mandorle/ meal prep/ metabolica/ monoporzioni/ muffin proteici/ post workout/ proteine del siero del latte/ ricetta dolce senza zucchero/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ senza lievito/ senza zucchero/ snack dolci/ torta proteica/ whey

Tortino proteico senza cottura

 

Ok, arrendiamoci al fatto di aver perso la Primavera e attendiamo con inesauste speranze l’arrivo dei primi caldi con questa torta, a metà tra un semifreddo e una cheesecake, che nonostante le apparenze e la consistenza incredibilmente appagante, è tutt’altro che un peccato di gola.

Ingredienti:
250 grammi di polpa di avocado schiacciata ( sceglietene un paio ben maturi )
40 grammi di cacao amaro in polvere
80 grammi di proteine del siero del latte ( io adoro quelle di Bulkpowders)
40 grammi di mandorle spellate e  tritate finemente
dolcificante liquido a piacere
50 ml di latte scremato
30 grammi di farina di cocco

Preparare il tortino proteico senza cottura è semplice e rapido, vi basterà miscelare tutti gli ingredienti con cura ( aiutatevi con un mixer, se necessario) e disporre il composto in una teglia apribile, compattandolo per bene. Deve riposare in frigo per almeno un’ora prima di essere servita.

note:
-potete sostituire il latte con quello di soia, riso o mandorle

Macros per una porzione di tortino proteico senza cottura :
110kcal, 4,5 grammi di carboidrati, 12 grammi di proteine e 4,5 di grassi.

anti cellulite/ avocado/ Informazioni Nutrizionali/ Quick Tip

Cinque falsi miti da sfatare sulle diete

Pesarsi ogni giorno per monitorare i progressi:

I muscoli sono più densi del grasso, in altre parole pesano di più occupando un volume minore rispetto al grasso. La bilancia prende in considerazione non solo grasso e muscoli, ma anche ossa, muscoli, gli altri tessuti e l’acqua. La percentuale d’acqua nell’organismo è influenzata da svariati fattori, ad esempio il tipo di alimenti ingeriti. Se, ad esempio, avete consumato un pasto ad alto contenuto di sodio, il vostro corpo tenderà a trattenere un maggior apporto di liquidi. Misurate i vostri progressi con altri parametri, ad esempio dal livello di benessere generale, dal modo in cui gli abiti si adattano al corpo e da come apparite in foto.

Niente carbo!

I carboidrati sono la fonte energetica che il nostro corpo preferisce. Ma è preferibile scegliere quelli a digestione lenta, complessi e integrali, che garantiscono livelli di energia durevoli e costanti. I carboidrati lenti, inoltre, mantengono stabile il tasso glicemico, evitando i picchi insulinici tipici dei carboidrati semplici ( ne abbiamo già parlato qui ). Frutti come mele, pere e bacche, vegetali come spinaci, broccoli e asparagi, e gli alimenti farinosi come patate, riso integrale, avena e pane di ezechiele ( ricetta in arrivo) sono tutte eccellenti opzioni.

Evitare gli spuntini ad ogni costo

Consumare una fonte di proteine magre accompagnate da carboidrati complessi e grassi buoni ogni poche ore non solo mantiene attivo il vostro metabolismo, ma è la chiave per raggiungere un corpo sano e magro in grado di bruciare il grasso superfluo. Un esempio di spuntino sano? uno yogurt greco magro con frutti di bosco e mandorle o un frullato di proteine.

Addio per sempre, cibo spazzatura 🙁

Gli anglofoni lo chiamano Cheat Day, quel giorno a settimana in cui concedersi, in porzioni ragionevoli, uno sgarro. Questo ci consente non solo di mantenerci sani di mente, ma anche di dare una spinta ulteriore al metabolismo dopo una intera settimana di sacrifici. Quindi, una volta a settimana, via libera alla pizza con gli amici o al gelato dopo pasto.

Eliminare i grassi per ridurre le calorie

Ricordate: un alimento ad alto contenuto calorico non è necessariamente dannoso ( così come non tutti gli alimenti ipocalorici sono per forza sani). In realtà il nostro corpo ha bisogno di grassi per perdere grasso. Il trucco è quello di scegliere grassi sani! Potete trovare i grassi sani in ingredienti come l’avocado, l’olio d’oliva, i semi di lino e la frutta secca. Evitate assolutalmente i grassi saturi ( come la margarina) , di cui sono ricchi gli alimenti confezionati.

CONSIGLIA Mostaccioli