Browsing Category

Muffin

al forno/ albumi/ colazione/ dolci/ farina d'avena/ mandorle/ monoporzioni/ Muffin/ muffin proteici/ pre-workout/ proteine del siero del latte/ senza zucchero/ snack dolci/ vitafiber/ whey/ xilitolo/ yogurt/ zucca

Muffin proteici di zucca e cioccolato

pumpkin-pie-917632_1280

I muffin proteici di zucca sono la merenda ideale da consumare fuori casa, magari un’ora prima di un allenamento in palestra, costituiscono un minipasto completo di ogni nutriente, mantenendo leggerezza e gusto.
A contribuire alla riuscita di queste piccole golosità è venuto in mio aiuto il cioccolato fondente al 70% di Dolce Vita, azienda con la quale avrò il piacere di collaborare per qualche settimana, e della quale vi invito a visitare il fornitissimo shop online
Una volta pronti, possono essere conservati in un contenitore a tenuta ermetica fino a tre giorni, oppure surgelati, sempre in un contenitore a tenuta stagna, fino a sei mesi, basterà passarli pochi secondi al microonde per vederli tornare soffici e fragranti come appena sfornati.
Se non avete a disposiziode della polpa di zucca, sostituitela con della applesauce fatta in casa in pari quantità, trovate la ricetta, cliccando questo link

dolce

Permettetemi di spendere ancora qualche parola sul Cioccolato fondente 70% Dolce Vita.
Si tratta di un prodotto che non contiene saccarosio, ma è dolcificato al maltitolo, uno dei polioli del quali ho già parlato nel mio articolo sulle fibre alimentari.
Come vi è già noto, i polioli, e il maltitolo in particolare, si adattano alle esigenze di chiunque, per ragioni estetiche o per gravi motivi di salute, sia costretto a rinunciare agli zuccheri raffinati.
Apportando pochissime calorie (circa 250 per un’intera tavoletta) , senza impattare sul tasso ematico degli zuccheri, un cioccolato dolcificato al maltitolo, come quello di Dolce Vita,  è la scelta ideale per chi sia a in regime ipocalorico o per i pazienti diabetici che vogliono, di tanto in tanto, concedersi un piccolo peccato di gola.

 

Vediamo ora come preparare i muffin proteici di zucca.

Muffin proteici di zucca: ingredienti

 

400 g di polpa di zucca cotta ( preferibilmente in forno)
80 g di yogurt greco
100 ml di latte a scelta
35 g di burro di mandorle 
1 uovo intero + 1 albume
150 g di farina d’avena
1 tavoletta di cioccolato fondente 70% Dolce Vita
80 g di proteine del siero 
aroma vaniglia
mezza bustina di lievito per dolci
80 g di xilitolo
50 di vitafiber

Iniziamo col disporre in una teglia da muffin, gli appositi pirottini di carta e con l’accendere il forno a 180°C.
In una ciotola ampia mescoliamo il lievito, la farina e le proteine.
A parte sbattiamo le uova con il vitafiber e lo xilitolo per tre minuti, aggiungiamo il burro di mandorle, la vaniglia e lo yogurt. Quando il tutto sarà diventato un composto omogeneo, aggiungiamo la polpa di zucca e il latte, mescolando senza fare grumi.
Versiamo questa miscela sul mix di polveri preparato in precedenza, e mescoliamo delicatamente con un cucchiaio di legno fino a quando l’impasto per i muffin proteici di zucca non sarà morbido e senza grumi. Infine aggiungiamo il cioccolato fondente spezzettato.
Ora versiamo l’impasto nei pirottini di carta preparati in precedenza, avendo cura di non superare i 2/3 della loro capacità.
Sistemiamo la teglia nel ripiano medio del forno e lasciamo che i mufin proteici di zucca cuociano per 15-20 minuti.
Lasciate che si raffreddino completamente prima di sformarli.
A piacere, potete arricchire l’impasto dei muffin proteici di zucca con frutta secca, gocce di cioccolato o cannella.
Il vitafiber, le proteine, lo xilitolo e il burro di mandorle sono disponibili su Bulkpowders 

per tutto il resto vi aspetto nel gruppo facebook di Le Fitchef 

colazione/ monoporzioni/ Muffin/ senza glutine/ senza whey/ senza zucchero/ snack dolci

Muffin proteici con farina di riso e albume

muffin proteici con farina di riso
muffin senza glutine con farina di riso integrale e senza zucchero sono un minipasto ideale da portare con sé in ufficio o a scuola. Si tratta di una ricetta base, sentitevi quindi liberi di arricchire i muffin senza glutine con mirtilli, gocce di cioccolato, semi di papavero e qualsiasi altro ingrediente vi suggerisca la fantasia.
muffin proteici con farina di riso

Ingredienti per 12 muffin proteici con farina di riso e albume

200 grammi di farina di riso integrale ( va bene anche la farina di riso bianca,  ma assicuratevi di usare farina e non crema di riso)
1 cucchiaino di lievito per dolci
40 g di amido di mais
30 g di proteine del siero
un pizzico di sale
1 uovo intero + 2 albumi
dolcificante a piacere
130 ml di latte
2 cucchiai di olio di cocco
60 grammi di yogurt greco  colato
lamelle di mandorle tostate

Preriscaldate il forno a 180°C e preparate una teglia da 12 muffin con gli appositi pirottini di carta

In una ciotola combinate la farina di riso integrale, il lievito e il sale; usate un secondo contenitore per mescolare le uova e il dolcificante scelto, sbattete con le fruste elettriche per almeno cinque minuti, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.  Aggiungete il latte e l’olio.

Versate il composto liquido sul mix di farina senza glutine e mescolate con cura.

Con l’aiuto di un cucchiaio versate l’impasto nelle formine da muffin cercando di non superare i due terzi della loro capacità. Questi sono in silicone riutilizzabile e non serve ungerli 

Cuocete per 15-18 minuti, fate la prova dello stecchino e lasciate che si raffreddino per cinque minuti nella teglia, poi estraeteli e aspettate che giungano a temperatura ambiente.

Decorate con lo yogurt greco colato e lamelle di mandorle tostate.

colazione/ da regalare/ dolci/ miele/ mirtillo/ Muffin/ snack dolci

Happy Birthday Le Fitchef! Muffin integrali ai mirtilli

Un anno? Di già?
Questi primi 365 giorni sono passati in un attimo e siete passati in tantissimi a leggermi e a lasciare un cenno di approvazione e di affetto.
 I discorsi celebrativi non sono la mia specialità, ma vorrei ringraziare chiunque mi abbia sostenuta finora ma soprattutto chi non ha mai creduto in questo progetto, perché le conquiste hanno un gusto migliore se condite dal disappunto dei detrattori.
Un ringraziamento particolare a +Araba Felice e +Barbara Vianello , senza le quali non ci avrei neanche provato, a Roberto, la mia cavia preferita e a tutti coloro che mi hanno sempre offerto sostegno e fiducia.
Il nuovo anno sarà ricco di nuovi progetti, proposte e sorprese ( la prima partirà tra pochissimi giorni), ma intanto festeggiamo un muffin leggerissimo che sa già di Primavera.

Muffin ai mirtilli e limone
dosi per 12 muffin da 140 cal ognuno.

230 g di farina integrale
100 g di miele
2 cucchiaini di lievito per dolci
1 pizzico di sale
250 ml di latte scremato
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
il succo di mezzo limone
buccia di limone grattugiata
un uovo intero e due albumi
un cestino di mirtilli freschi 
Scaldate il forno a 180° e ungete una teglia da muffin con un velo di olio spray, disponete in ogni cavità un pirottino di carta o un foglio di carta oleata tagliato a misura.
In una ciotola mescolate la farina con il sale, il lievito, la buccia di limone e mescolate bene.
In un secondo recipiente sbattete leggermente le uova con il miele, il succo di limone, l’olio e il latte.
Aggiungete gradualmente questo composto al mix di ingredienti secchi preparato in precedenza, mescolando dolcemente perché non si formino grumi, ma non impastate troppo a lungo.
A questo punto aggiungete i mirtilli ( se non li trovate freschi usate pure quelli surgelati, ma abbiate cura di lavarli e asciugarli molto bene prima di aggiungerli all’impasto).
Con l’aiuto di un cucchiaio versate in ogni cavità dello stampo da muffin una quantità di impasto che non superi i due terzi della sua capacità.
Cuocete per 15-20 minuti e lasciate che i muffin al mirtillo si raffreddino bene prima di sformarli.

al forno/ albumi/ applesauce/ cannella/ colazione/ dolci/ Muffin/ plumcake/ proteine del siero del latte/ torta proteica/ Tutte le ricette/ uova/ Veg/ verdure/ whey/ xilitolo/ yogurt

Plumcake proteico alle carote


Ideale a colazione per rompere il digiuno notturno, potete preparare il plumcake proteico  anche in versione muffin e surgelarlo senza che il sapore e la consistenza ne risentano:

Ingredienti:
250 grammi di albumi pastorizzati
80 grammi di fiocchi d’avena 
60 grammi di yogurt greco ( preparato in casa è meglio, trovate la ricetta a questo link )
4 scoop di proteine del siero gusto neutro o alla vaniglia
2 cucchiaini di lievito per dolci
qualche goccia di aroma di vaniglia
dolcificante a piacere
cannella in polvere
180 grammi di carote tritate
80 grammi di applesauce ( trovate la ricetta qui)

la ricetta del plumcake proteico alle carote è davvero alla portata di tutti, basterà mescolare tra loro tutti gli ingredienti e versarli in uno stampo da plumcake ( o da muffin, se optate per le monoporzioni) precedentemente trattato con uno spray staccante  e cuocere in forno già caldo a 180° C per circa 30 minuti ( 25 minuti nel caso dei muffin, ma fate la prova dello stecchino).
Lasciate che il plumcake proteico alle carote sia completamente freddo prima di sformare.
Se preferite potete tritare i fiocchi d’avena prima di aggiungerli all’impasto

[disclaim]Scopri la pagina di Le Fitchef su Facebook e raggiungici nel gruppo per scoprire ogni giorno le promo dei nostri partner[/disclaim]

albumi/ burro d'arachidi/ cacao/ cioccolato/ colazione/ monoporzioni/ Muffin/ olio di cocco

Tortini al burro di arachidi

Dire che il burro d’arachidi, con le sue 590 Kcal per 100 grammi,  sia un cibo favorevole alla perdita di peso può sembrare un controsenso. In realtà possiede una buona quantità di fibre ( 8,5 grammi ) e proteine ( ben 29,5 grammi!) che lo rendono un alimento altamente saziante e utile a combattere i craving.
Una porzione di burro d’arachidi contiene 3mg di Vitamina E, 49 mg di magnesio, 208 mg di potassio e 0.17 mg di Vitamina B6.

Il burro d’arachidi è inoltre ricco di grassi monoinsaturi, preziosissimi per la salute del cuore e la prevenzione di disturbi metabolici.
Ma fate attenzione all’etichetta quando lo acquistate! Evitate i prodotti arricchiti di grassi ulteriori e zuccheri.
Per la mia ricetta ho scelto il burro d’arachidi Bulkpowders che non contiene altro che arachidi tostate

Ingredienti per 6 tortini :
100 grammi di cioccolato extra fondente
2 cucchiai di olio di cocco
2 cucchiai di yogurt greco
40 grammi di cacao amaro magro
25 grammi di farina semi integrale tipo Fiberpasta
1 uovo intero + 1 albume
30 g di xilitolo
6 cucchiaini di burro d’arachidi
qualche goccia di essenza di vaniglia
poche gocce di succo di limone

Preriscaldate il forno a 180°C con la placca disposta nella scanalatura centrale.

Ungete 6 stampini monoporzione di alluminio con lo spray staccante e disponeteli in una teglia.

A bagnomaria fondete il cioccolato spezzettato con l’olio di cocco e mezzo cucchiaio d’acqua, mescolate fino ad ottenere un’emulsione liscia, togliete dal fuoco e lasciate che si intiepidisca per qualche minuto.

Al cioccolato fuso aggiungete, sempre mescolando gentilmente con un cucchiaio di legno, lo yogurt greco, il tuorlo, e l’essenza di vaniglia.

In una ciotola a parte setacciate insieme il cacao e la farina.

Montate a neve ben ferma  gli albumi a cui avrete aggiunto qualche goccia di succo di limone e lo xilitolo

All’emulsione di cioccolato fuso unite gli albumi montati a neve, mescolando con cura per non smontarli, solo in fine aggiungete anche la farina setacciata con il cacao.

Con l’aiuto di un cucchiaio usate l’impasto per riempire gli stampini per un terzo, a questo punto distribuite per ogni stampino un cucchiaino di burro d’arachidi a temperatura ambiente, e ricoprite col restante impasto.
Non riempite mai gli stampini fino all’orlo, ma cercate di non superare i due terzi della loro capacità.

Cuocete i tortini al burro di arachidi in forno caldo per 15 minuti ( circa), una volta cotti non sformateli finché non saranno perfettamente freddi.

Note:
-nel caso in cui non trovaste l’olio di cocco sostituitelo con quello di mais, ma la consistenza sarà lievemente diversa.
-potete surgelarli, ma ancora crudi. In questo caso, al momento di cuocerli, prolungate la cottura di venti minuti.

albumi/ classici rivisitati/ colazione/ farina d'avena/ Muffin

Muffin di avena al cappuccino

Ieri sera, grazie a una fresca brezza marina che ha reso l’accensione del forno meno traumatica, ma soprattutto grazie ai miei amati vicini alle prese, fino a notte fonda, con un improbabile torneo di karaoke ( !!! ) ho deciso di preparare la colazione per la mia famiglia.
L’impagabile mixer della mamma, la mia stavolta, mi ha reso tutto semplicissimo: in soli 3 minuti l’impasto dei muffin d’avena al cappuccino era pronto.

Per sei muffin d’avena al cappuccino occorrono:
100 grammi di farina d’avena BPR Nutrition
60 grammi di yogurt 0,1%
20 grammi di amido di mais
2 albumi
5 cucchiaini di caffè solubile
50 ml di latte scremato
poche gocce di vaniglia
mezza bustina di lievito per dolci
il vostro dolcificante preferito resistente al calore

Preriscaldate il forno a 180° e disponete i pirottini nello stampo per muffin.
Se non disponete dell’impagabile mixer della mamma, dentro al quale potete versare tutti gli ingredienti ottenendo l’impasto dei vostri muffin d’avena al cappuccino in un attimo, procuratevi una ciotola ampia.
Versateci dentro la farina setacciata insieme all’amido di mais e il lievito.
In una seconda ciotola sbattete leggermente gli albumi con lo yogurt, aggiungete il latte nel quale avrete stemperato il caffè solubile, la vaniglia e il dolcificante.

Mescolate con cura le due preparazioni e versate l’impasto dei muffin d’avena al cappuccino negli stampini.
I miei erano pronti in 18 minuti, ma controllate la cottura, non tutti i forni sono uguali.

Lasciateli riposare sino al completo raffreddamento.
Potete prepararli con largo anticipo perché si possono surgelare.

Ciao mamma, passa a leggermi ogni tanto <3

albumi/ anti cellulite/ classici rivisitati/ colazione/ farina d'avena/ frutta/ healty bakery/ Muffin/ pre-workout/ Veg/ yogurt

Muffin proteici pesche e avena

Parliamo di muffin!
Amo i muffin, e, lo ammetto, i carboidrati in generale, ma chi non lo fa?
Chi mi segue da un po’ sa che le mie ricette da colazione rispondono sempre a una serie di requisiti che reputo irrinunciabili per il pasto più importante della giornata:

  • un buon apporto di proteine
  • pochi zuccheri
  • potere saziate
  • il gusto! 
anche questa ricetta soddisfa tutti i succitati criteri E include uno dei miei frutti estivi preferiti.
Le dosi sono per circa 12 muffin di medie dimensioni: 
Ingredienti secchi:
100 grammi di farina d’avena 
30 grammi di farina di mandorle
70 grammi di proteine del siero del latte ( neutre o vaniglia) 
un cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
un pizzico di sale
Ingredienti umidi:
3 albumi o 120 grammi di albume pastorizzato
150 grammi di yogurt greco 0,1%
la polpa di una pesca sbucciata ridotta in purea ( circa 100 grammi) 
30 grammi di sciroppo d’agave ( o l’equivalente del vostro dolcificante preferito)
essenza di vaniglia

200 grammi di polpa di pesca a dadini ( affonderanno ingloriosamente, quindi non datevi pena per ottenere un taglio perfetto)

Preriscaldiamo il forno a 180°
In una ciotola sbattiamo gli albumi e aggiungiamo tutti gli ingredienti umidi, mescolando con l’aiuto di una frusta.
In un’altra ciotola combiniamo tra loro gli ingredienti secchi e aggiungiamo il primo composto.
Mescoliamo velocemente con l’aiuto di un cucchiaio di legno. NON impastare e NON mescolare troppo.
Aggiungiamo i pezzetti di frutta.
Disponiamo l’impasto in uno stampo da muffin che conterrà i pirottini della giusta misura e inforniamo per circa 20 minuti.
Devono raffreddarsi completamente prima di poter essere sformati.

– se l’impasto dovesse essere troppo consistente diluitelo con uno o due cucchiai di latte scremato
– se non amate la frutta provate i muffin al cioccolato

+Watt/ albumi/ cacao/ cioccolato/ classici rivisitati/ colazione/ collaborazioni/ dolci/ healty bakery/ low carb/ Muffin/ olio di cocco/ post workout/ proteine del siero del latte/ whey

Muffin proteici al cacao e olio di cocco

muffin proteici cacao cioccolato le fitchef ricetta proteine

 

Narrano che l’ormai leggendaria +Araba Felice, nel lontano 2007 abbia ottenuto l’altrettanto leggendaria ricetta dei muffin al cioccolato di Starbucks corrompendo un commesso. Io sono certa che il fortunato giovanotto abbia ceduto l’ambito  segreto al primo ammaliante sguardo di Stefania <3. Col suo permesso ho apportato alcune ( radicali) modifiche alla versione originale, perché noi di Le Fichef ci teniamo alla forma, ma soprattutto alla sostanza.

Con queste dosi otterrete  6 muffin proteici al cacao :

90 grammi di farina integrale

60 grammi di whey ( neutre, alla vaniglia o al cacao )

due albumi

20 grammi di olio di cocco

un cucchiaino raso di lievito per dolci

mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio

dolcificante  a piacere

100ml di caffè ottenuto con un preparato solubile ( deve essere un caffè lungo come quello americano)

essenza di vaniglia

40 grammi di cacao amaro

80 grammi di purea di mela

80 gr di latte

procedimento per la preparazione dei muffin proteici al cacao

 

Preriscaldate il forno a 180° e sistemate i pirottini in uno stampo da muffin

In una ciotola capiente versate il latte, il caffè, il dolcificante e scioglieteci dentro le proteine in polvere con l’aiuto di una frusta, cercando di evitare i grumi.

Aggiungete l’olio, gli albumi, la vaniglia, il cacao e la purea di  mela, il bicarbonato, sempre mescolando con cura.

Per ultimo il lievito. Anche nella mia versione il composto risulterà molto liquido, ma va bene così.

Cuocete i vostri muffin proteici al cacao  in forno già caldo  per 20-25 minuti.

Ricordatevi di fare la prova dello stecchino, inserite un bastoncino da spiedini o uno spaghetto spesso in uno dei muffin proteici al cacao, se estraendolo lo troverete asciutto e pulito i vostri muffin proteici al cacao sono pronti da sfornare, in caso contrario proseguite la cottura ancora per qualche minuto.

Quando riempite gli stampini abbiate cura di non superare i due terzi della loro capienza.

I muffin proteici al cacao possono essere surgelati, ma si conservano benissimo per molti giorni se tenuti in un contenitore a chiusura ermetica. Ancora grazie ad  +Araba Felice per l’idea :).

CONSIGLIA Chips al Microonde light