Browsing Category

partnership

Informazioni Nutrizionali/ partnership/ pasta integrale/ pasta proteica/ primi piatti

Pasta young , valori nutrizionali e gusto bilanciati

Sappiamo bene quanto cruciale sia il ruolo di un’accurata valutazione delle proprie necessità nutrizionali in un programma di allenamento e di ricomposizione corporea; Purtroppo per molti ciò comporta l’esclusione dal proprio piano alimentare quotidiano, di molti alimenti che costituiscono la base della tradizione italiana.
Per far fronte a ciò Rustichella d’Abruzzo, azienda fondata nel lontano 1924 e che ad oggi esporta in 65 paesi nel mondo, ha ripensato la pasta di grano duro per farne un alimento con un  apporto di proteine, amminoacidi a catena ramificata e fibre adeguato alle necessità di ogni sportivo. La linea Pasta Young presenta quattro tipologie di prodotto, tutte gustosissime e rigorosamente low carb, conosciamole insieme.

pasta young

PASTA YOUNG PROTEIN

Un etto di questo innovativo prodotto presenta ben 50 g di proteine e solo 30 g di carboidrati contro i 70g della pasta comune.
Protein è l’ideale per chiunque voglia ottimizzare i risultati del proprio allenamento con un alimento funzionale, saziante e adatto anche agli atleti vegani, con la garanzia di un prodotto del tutto artigianale, privo di conservanti e aromi artificiali.

Pasta Young valori nutrizionali tipo Fitness Protein 50 g :
pasta young protein valori nutrizionali

 

 

 

PASTA YOUNG BCAA

La pasta è uno dei prodotti più impegnativi da far rientrare nel conteggio dei blocchi della dieta a Zona, pasta  young BCAA è prodotto ideale per chi vuole mantenersi nel range ottimale,  è sufficiente aggiungere pochi grammi d’olio extravergine per completare il blocco di grassi per raggiungere il rapporto 40-30-30. Inoltre ogni etto di pasta contiene 4 g di BCAA in forma libera

pasta young bcaa valori nutrizionali
pasta young bcaa valori nutrizionali

 

PASTA YOUNG BEAN ZONE

Le virtù dei legumi e del grano duro si fondono per completare il profilo amminoacidico  in questa pasta realizzata con farina di fagioli , in una pasta gustosa e saziante, a basso indice glicemico e ricca di proteine e fibre.

pasta young valori nutrizionali Bean

pasta young bean valori nutrizionali

 

PASTA YOUNG FIBER PLUS

L’importanza di un adeguato apporto di fibre è nota, favorisce il transito intestinale, modula il tasso glicemico postprandiale e il riassorbimento dei carboidrati con conseguente attenuazione del senso di fame. Per questo Fiber Plus è stata concepita per fornire ben 17 g di fibre di frumento per 100 g di prodotto, con il 30% di carboidrati in meno rispetto a una comune pasta integrale. Una pasta funzionale perfetta per chi desideri perdere peso o abbia necessità di controllare l’apporto di carboidrati.

Pasta young valori nutrizionali fiber plus

pasta young fiber plus valori nutrizionali

Dove acquistare Pasta Young? scopritelo sul sito ufficiale www.pastayoung.com

collaborazioni/ partnership

Under Armour performance ed eccellenza

under armour logo

 

 

 

under armour logo
Nel 1996 Kevin Plank, padre di Under Armour e allora capitano degli special team della University of maryland ,trasformò un’idea nata sui campi di football, in un’industria che cambiò radicalmente la concezione di sportswear.

Under Armour significa infatti “sotto la corazza” ad indicare il primo indumento, di di quello che ormai è un campionario di ben 8000 articoli, che avrebbe semplificato la vita dei giocatori di football americano per sempre, realizzato nell’innovativo tessuto Armour HeatGear® ebbe il nome di #0037.

I nuovi tessuti creati da Under Armour, permettono infatti di gestire al meglio, in qualsiasi condizione climatica, la termoregolazione corporea e, con essa, la performance atletica.

Inizialmente Plank realizzò i suoi primi esperimenti nella cantina della casa di sua nonna a Washington DC ed iniziò il commercio viaggiando su e giù per la East Coast con la sua automobile, realizzando già alla fine del 1996 un primo capitale di 17.000 dollari.

Alla fine del 1998, Plank potè finalmente abbandonare la cantina della nonna per trasferirsi nel primo grande stabilimento Under Armour a Baltimora, tutt’ora sede centrale della società.

Da allora la società continua a innovare l’offerta nel mercato dello sportswear, producendo capi sportivi e casual che coprono le esigenze di ogni atleta, in ogni condizione, e sostenendo importanti team internazionali nel loro percorso d’eccellenza.

Da oggi Under Armour ci onora con una partnership dedicata agli utenti di Le Fitchef, faremo del nostro meglio per dimostrarci all’altezza.

albumi/ avocado/ burro d'arachidi/ burro di nocciole/ cacao/ cioccolato/ classici rivisitati/ frutta/ partnership

Mousse proteica al cioccolato

mousse proteica al cioccolato

mousse proteica al cioccolato

Leggera e cremosa, la mousse proteica al cioccolato rappresenta la quintessenza dei dessert al cioccolato. La ricetta con le proteine in polvere permette di ottenere una mousse leggera, ma ricca di nutrienti, adatta ad essere consumata a colazione, se preparata in anticipo o come irresistibile minipasto ad alto contenuto proteico.

Mousse proteica al cioccolato : Ingredienti

1 avocado di media grandezza
1 cucchiaio di burro di mandorle ( potete sostituirlo con quello di arachidi, nocciole o anacardi, tutti i burri sono in offerta per i membri del gruppo Facebook per tutto Settembre, iscriviti cliccando qui)
estratto di vaniglia
1 scoop di whey al cioccolato
1 cucchiaio di cacao magro
10 g di proteine di albume in polvere
5
0 ml di acqua
un pizzico di sale iodato

Per la preparazione della mousse proteica al cioccolato ho scelto di usare le proteine di albume in polvere   perché, una volta reidratate,  consentono di ottenere una texture soffice e spumosa e non necessitano di cottura.

Prima di tutto mescoliamo gli ingredienti secchi con cura, mescoliamo bene cacao amaro, whey, proteine di albume in polvere  e sale in modo da ottenere una polvere omogenea.

Sbucciamo l’avocado e riduciamolo in purea nel frullatore;aggiungendo l’estratto di vaniglia, il burro scelto e i 50 ml di acqua otteniamo un’emulsione fluida.

Versiamo la purea di frutta nella ciotola che contiene gli ingredienti in polvere e mescoliamo bene con una spatola.

A questo punto montiamo il tutto con le fruste elettriche per circa 5 minuti, il composto di gonfierà leggermente.

Versiamo la mousse proteica al cioccolato in coppette singole e lasciamo a riposare in frigorifero per almeno tre ore.

La mousse proteica al cioccolato si conserva fino a tre giorni in frigorifero in vasetti di vetro ben chiusi.

[disclaim]Scopri  altre golose ricette con l’avocado cliccando qui [/disclaim]

[warning]Trovate i codici sconto riservati sia nel gruppo facebook di Le FitChef che iscrivendovi alla newsletter [/warning]

al forno/ avocado/ barrette/ biscotti proteici/ carboidrati/ cioccolato/ classici rivisitati/ colazione/ collaborazioni/ dolci/ farina integrale/ grassi buoni/ partnership

Avocado cookies

avocado cookies

avocado cookies
Avocado Cookies! il nome non vi fa già venire l’acquolina in bocca?

Tra le tante ricette di biscotti proteici che trovate nel blog, questa è in assoluto la mia preferita, ai già noti benefici dell’avocado, unisce i vantaggi dell’inulina presente nella farina Fiberpasta .
Il risultato finale è un biscotto sano e goloso, senza che il gusto sia compromesso.
Vi lascio libera scelta riguardo al dolcificante, quindi non segnerò i macros in fondo alla ricetta come faccio spesso, con un programma come MyFitnessPal vi sarà facile annotare e registrare l’esito nutrizionale della vostra scelta.

Come capire se un avocado è maturo?
Scegliete un avocado maturo al punto giusto, il modo più sicuro che conosco per riconoscerne uno è quello di rimuovere il picciolo del frutto. Se questo offre resistenza e lascia una superficie chiara sotto di esso, il frutto è ancora acerbo, se invece viene via facilmente lasciando una zona molto scura è, al contrario, troppo maturo. Cercate una via di mezzo senza rovinare tutti i frutti nel supermercato.

 

Avocado Cookies – ingredienti per 24 biscotti

80g di polpa di avocado
1 uovo
dolcificante a piacere
estratto di vaniglia
130g di farina FIberPasta
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale
40 g di scaglie di cioccolato extrafondente

Come sempre, inziamo con l’accendere il forno settando la temperatura a 180°C
In una ciotola ampia schiacciamo la polpa dell’avocado con una forchetta fino ad ottenere una massa omogenea.

Aggiungiamo l’uovo, il dolcificante e la vaniglia e montiamo con le fruste per almeno tre minuti.

Aggiungiamo agli ingredienti liquidi  la farina FiberPasta, il bicarbonato di sodio, il sale che avremo precedentemente setacciato in un’altra ciotola. Mescoliamo  con una spatola, in modo che l’impasto degli avocado cookies non presenti grumi.

Infine, è il momento di versate le scaglie di cioccolatom incorporiamole con cura in modo che si distribuiscano uniformemente.

L’impasto per gli avocado cookies dovrà riposare in frigorifero per le due ore successive, ( di solito lo preparo il giorno prima) non preoccupatevi se il colore apparirà più scuro dopo il riposo, è perfettamente nromale.

Con le mani umide formiamo delle palline, più o meno tutte uguali,  che andremo a schiacciare sulla placca da forno ricoperta da un foglio antiaderente.

Non schiacciate troppo gli avocado cookies! limpasto si abbasserà ulteriormente durante la cottura, lasciateli alti almeno un cm e mezzo.

Cuociono in forno già caldo per 13-15 minuti. Lasciate che si raffreddino completamente prima dell’assaggio.

Aspetto le vostre foto nel gruppo facebook di Le Fitchef 😛

collaborazioni/ contest/ partnership

Ricette di Bellezza, il primo food contest di Le Fitchef in collaborazione con La Mia Pelle

ricette di bellezza food contest foodblogger

Buongiorno, grazie alla collaborazione con La Mia Pelle, la prima impresa sociale di prodotti cosmetici made in Italy, vi invito a partecipare al mio primo contest: Ricette di Bellezza.

Le ricette di bellezza del contest saranno divise in due categorie, dolce e salato, si può partecipare in una sola delle due categorie ma è importante che ogni preparazione sia quanto più possibile sana e ricca di principi nutritivi ( due righe di approfondimento su questo aspetto sono gradite, ma non necessarie).
Un corpo sano è anche un corpo bello e si costruisce prima di tutto in cucina, dunque mostratemi cosa avete imparato in questi primi sei mesi di Le FitChef 🙂

Il regolamento:
1) è necessario essere follower di Le Fitchef ( potete utilizzare il tasto “unisciti a questo blog” qui a destra)
2) è necessario seguire le pagine La Mia Pelle e Le FitChef su Facebook.
3) le ricette devono essere corredate da una foto del piatto finito
4)le ricette devono essere di nuova pubblicazione e corredate dal banner che trovate in fondo a questo comunicato (le ricette pubblicate in precedenza devono essere ripubblicate a partire dalla data del 14 Ottobre 2013)
5)ogni ricetta dovrà presentare un link a questa pagina e la dicitura “con questa ricetta partecipo al contest di Le Fitchef “Ricette di Bellezza”
6) i titolari dei blog partecipanti dovranno esporre il banner in home page o nella sezione dedicata fino al termine del contest.
7)commentate questo post con il link alla ricetta.

chi non ha un blog ma desidera partecipare comunque al contest Ricette di Bellezza può inviare la ricetta, corredata da foto ( max 2 mb) con una mail a noefitchef@gmail.com e condividere l’evento su facebook.

è possibile parteciparecon una sola ricetta  in una sola categoria

Il premio: 

La Mia Pelle mette a disposizione dei partecipanti due confezioni (una per vincitore)  full size della crema La Mia Pelle del Viso, protettiva, idratante e ricca di vitamina E.
Vi ricordo che diventando fan della pagina facebook avrete in omaggio le spese di spedizione sul vostro ordine.

Le ultime raccomandazioni:
odio la soia, sono allergica alle banane e i vincitori saranno scelti a mio insindacabile giudizio, tenetene conto e buon lavoro 😉 .

anti cellulite/ cena/ classici rivisitati/ collaborazioni/ low carb/ partnership/ pollo/ post workout/ pranzo/ salse e creme spalmabili/ secondi/ senza glutine/ senza whey/ spezie/ tacchino/ verdure/ Walden Farms

Petto di pollo marinato in salsa BBQ

Le dosi per questa ricetta sono da adattare al vostro personale regime.
Per ogni petto di pollo vi serviranno:
il succo di un limone
uno o due cucchiai di olio d’oliva
uno spicchio d’aglio schiacciato
un rametto di rosmarino
un cucchiaino di pepe di Cayenna ( o paprika dolce, se preferite)
Original BBQ Sauce di BPR Nutrition  a piacere, tanto è ipocalorica

Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e lasciate marinare il pollo ( mezz’ora al massimo se a temperatura ambiente, anche tutta la notte se lo lasciate a riposare in frigorifero, in questo caso gli aromi saranno più persistenti)
Adagiate il pollo sulla piastra già bollente, abbassate la fiamma e continuate la cottura per 12-15 minuti circa
Irroratelo di BBQ Sauce e lasciatelo riposare cinque minuti prima di assaggiarlo, il tempo di preparare un’insalata di stagione d’accompagnamento 🙂

avena/ classici rivisitati/ dolci/ farina d'avena/ healty bakery/ low carb/ mandorle/ monoporzioni/ partnership/ pre-workout/ proteine del siero del latte/ salse e creme spalmabili/ snack dolci/ uova/ Walden Farms

Cupcakes albicocca e mandorle, senza zucchero

Per la realizzazione di questi cupcakes ho pensato di sostituire lo zucchero con Apricot Spread, una delicata gelatina di albicocche dall’aroma intenso e praticamente senza calorie.
Con questi ingredienti ho ottenuto 12 cupcakes:
250 grammi di farina d’avena BPR Nutrition
100 grammi di farina di mandorle
50 grammi di olio di girasole ( o di cocco)
100 grammi di Apricot Spread 
un uovo
una bustina di lievito per dolci

Per la copertura :
200 grammi di formaggio spalmabile magro
uno scoop di proteine del siero del latte
aroma a piacere

Preriscaldate il forno a 180°
Sbattete l’uovo con l’olio e con la gelatina fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere le farine amalgamando bene per evitare la formazione di grumi.
Aggiungere il lievito e mescolare fino alla formazione delle prime bollicine.
Disponete dei pirottini in uno stampo da cupcakes e riempirli cercando di non superare i due terzi.
Cuociono per 15 minuti ( fate sempre la priva dello stecchino)

Intanto preparate il frosting mescolando con cura le proteine al formaggio spalmabile e aggiungendo l’aroma scelto. Quando i cupcakes saranno freddi decorateli usando una sac à poche.

cheesecake proteica/ classici rivisitati/ colazione/ healty bakery/ low carb/ mirtillo/ monoporzioni/ partnership/ post workout/ pre-nanna/ proteine del siero del latte/ uova/ Walden Farms/ whey/ yogurt

Cheesecake proteica

Ottimo come spuntino pre-nanna o a colazione, questa cheesecake proteica non ha tra gli ingredienti il solito formaggio fresco spalmabile e la base di biscotti…

ci occorrono:
150 grammi di yogurt greco 0.1% di grassi
50 grammi di fiocchi di latte al 2% di grassi ( circa)
1 cucchiaio colmo di farina integrale Molino Chiavazza ( se preferite usate pure quella di mandorle o cocco )
2 uova intere
1 scoop di whey alla vaniglia ( potete ometterle se non fanno parte del vostro regime, in questo caso aggiungete ancora un cucchiaio di farina )
dolcificante preferito a piacere
frutti di bosco a piacere ( ho usato i mirtilli )
 
Per il fondo:
albicocche secche q.b. ( in alternativa datteri snocciolati) 
mezza tazza di mandorle tritate (70 grammi)
 
Prepariamo il fondo: 
se utilizzate le albicocche secche lasciatele a bagno in acqua tiepida una decina di minuti e strizzatele bene ( questa operazione non sarà necessaria per i datteri) e mettetele con le mandorle in un mixer fino ad ottenere un composto uniforme.
Sistemate l’impasto sul fondo di una teglia antiaderente apribile di circa 24 cm di diametro e, aiutandovi con le mani inumidite o col dorso di un cucchiaio stendetelo in uno strato compatto.
Versate gli altri ingredienti, ad eccezione dei frutti e del blueberry spread, nel mixer e azionatelo per 15-20 secondi.
Versate il composto sul fondo precedentemente preparato, arrivando a circca 3/4 dello stampo. In alternativa potete preparare delle monoporzioni usando uno stampo da muffin.
Infornate a 180° ( forno già caldo) per 20-25 minuti, finché sulla superficie non si formi una leggera crosticina.
Guarnite con i frutti di bosco e il blueberry spread, abbondate pure, tanto apporta solo 4kcal a porzione! ( la salsa di mirtilli, non la cheesecake…) 
albumi/ collaborazioni/ crusca d'avena/ healty bakery/ pane proteico/ partnership/ post workout/ pre-workout/ proteine del siero del latte/ ricetta base/ ricotta/ whey

Pane Proteico alla ricotta

Questo gustoso pane proteico alla ricotta è ricco di grassi buoni e magnesio , ed è ottimo per il post workout o per lo spuntino di metà mattina

pane proteico

ingredienti:
50 gr di mandorle tritate
1 cucchiaino di lievito istantaneo
200 grammi di ricotta magra
2 albumi
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
sale

 

Preriscaldate il forno a 170°.
Versiamo in una ciotola la farina d’avena con il lievito istantaneo, il sale e le whey.
A parte, usando le fruste elettriche, montiamo la ricotta insieme agli albumi per circa tre minuti.
Incorporiamo al mix di albumi e ricotta le mandorle tritate, mescolando delicatamente.
Ora possiamo versare il tutto sulla farina d’avena, e incorporare tutto mescolando con una spatola in silicone.
Quando tutto l’impasto sarà sufficientemente omogeneo, disponiamolo in uno stampo da plumcake in alluminio e cuociamolo in forno già caldo per 30-35 minuti , avendo cura di inserire nel forno anche una piccola teglia riempita a metà d’acqua per sì che, durante la cottura il pane si gonfi e assuma una consistenza soffice.
Non abbiate fretta e attendete che il pane proteico alla ricotta sia perfettamente freddo prima di estrarlo dal suo stampo. SI conserva qualche giorno in un contenitore a tenuta ermetica, ma se preferite, potete congelare le fette fino a sei mesi.

A piacere potete arricchire l’impasto con spezie in grani o altra frutta secca.
Al poto della ricotta, se preferite, è possibile utilizzare yogurt greco (magari fatto in casa), fiocchi di latte precedentemente frullati perché abbiano una consistenza omogenea, formaggi spalmabili magri tipo philadephia balance o, se non badate ai grassi, il quark.

Qui trovate la ricetta per il pane proteico al burro d’arachidi
e qui la ricetta per il pane proteico ai broccoli
d
imenticavo, c’è anche il pane proteico di zucca che viene ottimo anche usando le carote e la piadina proteica da preparare in pochissimi minuti

cena/ collaborazioni/ Le Vostre Ricette/ partnership/ post workout/ pranzo/ spezie/ tacchino/ verdure

Tacchino alla senape

Altro Fitchef, altra ricetta!
il mio amico Matteo mi ha inviato il suo contributo; il tacchino, si sa, benché ricchissimo di proteine non ci offre una carne “facile” d rendere appetitosa, ma con l’aiuto delle spezie e delle verdure di stagione anche questa missione è compiuta!

” Ho tritato fine una cipolla e uno spicchio d’aglio, e fatto soffriggere con l’olio necessario
aggiunto il petto di tacchino sfilacciato
sfumato con un bicchierino di vino (opzionale)
E dopo una decina di minuti un bicchiere di brodo con dentro un cucchiaino di senape grezza in grani
Pomodorini a fine cottura e prezzemolo”

Grazie Matteo :***


cannella/ Le Vostre Ricette/ monoporzioni/ partnership/ proteine del siero del latte/ senza glutine/ snack dolci/ whey/ yogurt

Ciambella proteica yogurt e cannella

Avete già provato la Torta proteica all’arancia ?
La mia amica Desiree e la sua splendida famiglia la adorano, ha quindi pensato di apportare qualche modifica  , aggiungendo alla ricetta originale:

125 grammi di yogurt magro 
30 grammi di olio di cocco ( che insieme allo yogurt sostituiscono i 150ml della precedente versione) 
un cucchiaino di cannella il polvere
un cucchiaino di gruè di fave di cacao
la cottura è in forno caldo a 150* per 55 minuti e il risultato, profumatissimo,  è questo :

CONSIGLIA Festa Artusiana, nove giorni con Pellegrino Artusi