Browsing Category

Walden Farms

classici rivisitati/ condimenti/ curcuma/ insalate/ mirtillo/ salse e creme spalmabili/ Walden Farms

Il miracoloso condimento da 10 calorie

Se amate l’insalata e avete bisogno di aggiungere tanto sapore, senza moltiplicare le calorie, ho la soluzione perfetta per voi!

Occorrono:

1 cucchiaio di marmellata ipocalorica Walden Farms 
( i gusti più adatti sono mirtillo, arancia e albicocca, ottimi anche col petto di pollo)
3 cucchiai di aceto di mele
eventualmente poca acqua per diluire

mescolate la marmellata con l’aceto, fate scaldare in microonde a temperatura media per venti secondi e aggiungete acqua se il sapore è troppo intenso.

Fatto!!!

Le dosi sono sufficienti per una porzione, preparatela di volta in volta. Se refrigerato torna allo stato solido, ma vi basterà scioglierlo al microonde per farla tornare alla giusta consistenza.

Per un sapore più intenso potete aggiungere, a scelta :
coriandolo fresco,
curcuma,
zenzero,
peperoncino fresco a pezzi,
insomma, date libero sfogo alla fantasia.

avena/ classici rivisitati/ dolci/ farina d'avena/ monoporzioni/ plumcake/ pre-workout/ salse e creme spalmabili/ senza whey/ Veg/ Walden Farms

Plum Cake Veg senza latte, uova, burro e zucchero

140 grammi di farina d’avena
120 grammi di farina integrale
un cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale
160 grammi di Apple Butter Spread
3 cucchiai di olio di cocco
la scorza grattugiata di un limone non trattato

Preriscaldate il forno a 180°
In una ciotola stemperate l’Apple Butter Spread con l’olio di cocco e il sale, aggiungete la scorza grattugiata del limone e le farine precedentemente setacciate con il lievito.
Lavorate con la frusta fino ad ottenere un composto soffice e omogeneo.
Versatelo in uno stampo da plumcake antiaderente e con il manico di un mestolo di legno, segnate una riga nel centro dell’impasto, arrivando fino al fondo, questo, durante la cottura, permetterà al dolce di aprirsi, dandogli la forma caratteristica. Infornate per circa 35-45 minuti, fate la prova dello stecchino e lasciate che si raffreddi completamente prima di sformare.
Ottimo a colazione e nel pre-workout, contiene, per una fettina di 30 grammi, solo 53 kcal.

Nel caso non vi fosse posssibile reperire l’Apple Butter Spread potete sostituirlo con 100 grammi di mele grattugiate e 60 di sciroppo d’agave, ma state attenti alla cottura.

 

albumi/ cioccolato/ classici rivisitati/ colazione/ dolci/ low carb/ post workout/ proteine del siero del latte/ salse e creme spalmabili/ sciroppo d'agave/ senza glutine/ snack dolci/ uova/ Walden Farms

Waffle proteici low carb

Di solito questa è una preparazione ricca di burro e zucchero, decisamente poco adatta ad un regime sano e controllato, ma se riuscite a procurarvi la piastra adatta, vi garantisco che i waffle proteici low carb  non hanno nulla da invidiare ai  classici waffle della tradizione belga.
Occorrono, oltre all’insostituibile piastra elettrica:
1 uovo intero
1 albume
1 cucchiaino di lievito per dolci
dolcificante a piacere
latte quanto basta
Mescolate in una ciotola tutti gli ingredienti, aggiungendo l’acqua gradatamente, fino ad ottenere una pastella fluida, lasciatela riposare almeno dieci minuti in modo che il lievito agisca rendendola lievemente spumosa.
Questa versione non contiene il burro, presente in grandi quantità nella versione originale, quindi sarà necessario ungere lievemente la piastra per evitare i waffle si attacchino. Potete usare un foglio di carta da cucina appena bagnato nell’olio extravergine d’oliva, ed eliminare l’eccesso con un altro foglio asciutto.

Accendiamo la piastra e versiamo circa tre cucchiai di pastella, facendo attenzione a non eccedere, per evitare che debordi quando avremo chiuso la macchina.

Lasciate cuocere per non meno di due o tre minuti, resistendo alla tentazione di aprire le piastre prima che questo tempo sia trascorso.
Servitela con frutta fresca, yogurt magro o una generosa dose di sciroppo al cioccolato a zero calorie, la ricetta è qui
anti cellulite/ cena/ classici rivisitati/ collaborazioni/ low carb/ partnership/ pollo/ post workout/ pranzo/ salse e creme spalmabili/ secondi/ senza glutine/ senza whey/ spezie/ tacchino/ verdure/ Walden Farms

Petto di pollo marinato in salsa BBQ

Le dosi per questa ricetta sono da adattare al vostro personale regime.
Per ogni petto di pollo vi serviranno:
il succo di un limone
uno o due cucchiai di olio d’oliva
uno spicchio d’aglio schiacciato
un rametto di rosmarino
un cucchiaino di pepe di Cayenna ( o paprika dolce, se preferite)
Original BBQ Sauce di BPR Nutrition  a piacere, tanto è ipocalorica

Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e lasciate marinare il pollo ( mezz’ora al massimo se a temperatura ambiente, anche tutta la notte se lo lasciate a riposare in frigorifero, in questo caso gli aromi saranno più persistenti)
Adagiate il pollo sulla piastra già bollente, abbassate la fiamma e continuate la cottura per 12-15 minuti circa
Irroratelo di BBQ Sauce e lasciatelo riposare cinque minuti prima di assaggiarlo, il tempo di preparare un’insalata di stagione d’accompagnamento 🙂

avena/ classici rivisitati/ dolci/ farina d'avena/ low carb/ mandorle/ monoporzioni/ partnership/ pre-workout/ proteine del siero del latte/ salse e creme spalmabili/ snack dolci/ uova/ Walden Farms

Cupcakes albicocca e mandorle, senza zucchero

Per la realizzazione di questi cupcakes ho pensato di sostituire lo zucchero con Apricot Spread, una delicata gelatina di albicocche dall’aroma intenso e praticamente senza calorie.
Con questi ingredienti ho ottenuto 12 cupcakes:
250 grammi di farina d’avena BPR Nutrition
100 grammi di farina di mandorle
50 grammi di olio di girasole ( o di cocco)
100 grammi di Apricot Spread 
un uovo
una bustina di lievito per dolci

Per la copertura :
200 grammi di formaggio spalmabile magro
uno scoop di proteine del siero del latte
aroma a piacere

Preriscaldate il forno a 180°
Sbattete l’uovo con l’olio e con la gelatina fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere le farine amalgamando bene per evitare la formazione di grumi.
Aggiungere il lievito e mescolare fino alla formazione delle prime bollicine.
Disponete dei pirottini in uno stampo da cupcakes e riempirli cercando di non superare i due terzi.
Cuociono per 15 minuti ( fate sempre la priva dello stecchino)

Intanto preparate il frosting mescolando con cura le proteine al formaggio spalmabile e aggiungendo l’aroma scelto. Quando i cupcakes saranno freddi decorateli usando una sac à poche.

cheesecake proteica/ classici rivisitati/ colazione/ low carb/ mirtillo/ monoporzioni/ partnership/ post workout/ pre-nanna/ proteine del siero del latte/ uova/ Walden Farms/ whey/ yogurt

Cheesecake proteica

Ottimo come spuntino pre-nanna o a colazione, questa cheesecake proteica non ha tra gli ingredienti il solito formaggio fresco spalmabile e la base di biscotti…

ci occorrono:
150 grammi di yogurt greco 0.1% di grassi
50 grammi di fiocchi di latte al 2% di grassi ( circa)
1 cucchiaio colmo di farina integrale Molino Chiavazza ( se preferite usate pure quella di mandorle o cocco )
2 uova intere
1 scoop di whey alla vaniglia ( potete ometterle se non fanno parte del vostro regime, in questo caso aggiungete ancora un cucchiaio di farina )
dolcificante preferito a piacere
frutti di bosco a piacere ( ho usato i mirtilli )
 
Per il fondo:
albicocche secche q.b. ( in alternativa datteri snocciolati) 
mezza tazza di mandorle tritate (70 grammi)
 
Prepariamo il fondo: 
se utilizzate le albicocche secche lasciatele a bagno in acqua tiepida una decina di minuti e strizzatele bene ( questa operazione non sarà necessaria per i datteri) e mettetele con le mandorle in un mixer fino ad ottenere un composto uniforme.
Sistemate l’impasto sul fondo di una teglia antiaderente apribile di circa 24 cm di diametro e, aiutandovi con le mani inumidite o col dorso di un cucchiaio stendetelo in uno strato compatto.
Versate gli altri ingredienti, ad eccezione dei frutti e del blueberry spread, nel mixer e azionatelo per 15-20 secondi.
Versate il composto sul fondo precedentemente preparato, arrivando a circca 3/4 dello stampo. In alternativa potete preparare delle monoporzioni usando uno stampo da muffin.
Infornate a 180° ( forno già caldo) per 20-25 minuti, finché sulla superficie non si formi una leggera crosticina.
Guarnite con i frutti di bosco e il blueberry spread, abbondate pure, tanto apporta solo 4kcal a porzione! ( la salsa di mirtilli, non la cheesecake…) 
cena/ classici rivisitati/ collaborazioni/ crusca d'avena/ low carb/ pollo/ post workout/ senza whey/ tacchino/ Walden Farms

Petto di pollo al balsamico con finta impanatura light

C’è un modo per contrastere i craving da cibo spazzatura?
Seguire Le FitChef, naturalmente!
Vediamo oggi come riprodurre qualcosa di molto simile, per croccantezza e gusto, al petto di pollo impanato e fritto che fa gola proprio a tutti.
Stavolta non indico le dosi, ma ci occorrono:
petto di pollo affettato e leggermente battuto
farina di mais
crusca d’avena BPR Nutrition
succo di limone quanto basta per marinare il pollo
sale e pepe
aceto balsamico Giusti

Il segreto per ottenere il massimo dalla spremitura di un limone è passarlo per cinque secondi nel microonde alla massima temperatura. Lo sapevate?
Ora sì, mi ringrazierete un’altra volta.

Raccogliete il succo in una ciotola capiente e lasciate ci marinare dentro le vostre fette di petto di pollo, diciamo per almeno un’ora.
In un piatto ampio mescolate intanto la farina di mais e la crusca d’avena, con il sale e il pepe, potete sbizzarrirvi aggiungendo le vostre spezie preferite a questo punto.
Vi sconsiglio la menta che, almeno per me, con il limone fa al palato l’effetto che all’orecchio fa il gesso sulla lavagna, ma se proprio volete provare…
Accendete il forno a 180°
Togliete il petto di pollo dalla marinatura e passatelo nel mix appena preparato, facendo in modo che si attacchi per bene e adagiatelo via via sulla placca coperta di carta da forno. Sarà pronto in 20-25 minuti circa. Accompagnatelo con un’insalata fresca e qualche goccia di aceto balsamico.

Provate anche con il tacchino.

albumi/ avena/ classici rivisitati/ crusca d'avena/ dolci/ farina d'avena/ low carb/ pancakes/ salse e creme spalmabili/ snack dolci/ Walden Farms

Pancake di albumi e banana

Una ricetta facile facile, sana e veloce per sostituire la solita omelette di albumi per la colazione.

Ricetta di pancake di albumi e banana

 

 

 

Occorrono:

150 ml di albume pastorizzato ( o un misurino di albume in polvere, reidratato con 120 ml di acqua)
mezza banana
50 g di farina d’avena
dolcificante a piacere
la punta di un cucchiaino di lievito

Per mezzo del vostro fidato frullatore mescolate accuratamente tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo, ( aggiustate di farina se il composto risultasse eccessivamente liquido)
Prepariamoci a cuocere i Pancake di albumi e banana Scaldate un padellino antiaderente, ungete con una goccia d’olio , abbassate la fiamma e versate qualche cucchiaio di composto al centro. Sarà il momento di girare il vostro pancake di albumi e banana quando si formeranno delle piccole bolle in superficie. Impilate i vostri pancake di albumi e banana man mano che saranno pronti e accompagnateli con frutta fresca di stagione, un velo di marmellata, magari fatta in casa o un irresistibile sciroppo zero cal realizzato seguendo questa ricetta

Come tutti gli altri pancake, è possibile conservarli in frigorifero per un paio di giorni, purché siano ben chiusi in un contenitore ermetico, per evitare contaminazioni batteriche e organolettiche. Avvolgeteli uno a uno nella pellicola e conservateli in sacchetti richiudibili in frigorifero, i pancake di albumi e banana possono essere surgelati fino a tre mesi, torneranno soffici come appena fatti dopo qualche secondo in microonde.

CONSIGLIA Mostaccioli