Graditi Ospiti/ Informazioni Nutrizionali/ Veg

Veganismo: cosa devono mangiare i vegani per stare bene

26 Settembre 2013

Sono sempre di più le persone che scelgono di alimentarsi in maniera più sana, seguendo una dieta “alternativa” a quella tradizionale. Fruttariani, Vegetariani, Crudisti, Vegani: ce n’è davvero per tutti i gusti!

Il Veganismo in particolare sta prendendo sempre più piede, sia come regime alimentare salutare ed ecologico, che come scelta critica nei confronti del trattamento disumano e violento riservato agli animali che fanno parte della nostra catena alimentare.

Gli allevamenti-lager, dove gli animali subiscono ogni tipo di tortura e brutalità, sono la regola ed è molto difficile che avvenga un cambiamento finché l’animale verrà concepito come una “merce” e come un “cibo” piuttosto che come un essere vivente.


Cosa mangiano i Vegani?

Che tu stia vivendo la transizione da carnivoro a vegano per ragioni etiche o per motivi di salute poco importa. Diventare Vegani non è difficile: basta sapere cosa mangiare in sostituzione agli alimenti-base della dieta tradizionale, come la carne, il pesce e i lattici.

La domanda sorge spontanea: cosa mangiano i Vegani? La risposta è semplice quanto scontata: i

Vegani mangiano tutto ciò che non proviene dagli animali, quindi tutto tranne carne, pesce, uova e 

latticini.


Dato che si tratta di un regime alimentare abbastanza drastico e selettivo, bisogna seguire delle regole di base per nutrire il corpo in maniera completa, fornendogli tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Iniziamo dalla colazione, uno dei pasti più importanti della giornata. Al posto del latte vaccino puoi optare per latte di soia, latte di riso, latte di mandorle o latte d’avena. Al supermercato ne troverai gustose varianti, per esempio latte aromatizzato al cioccolato o alla vaniglia, ma anche arricchito di Vitamine e Calcio.

Aggiungi della frutta fresca, un buon bicchiere di succo di frutta, pane con margarina e marmellata, cereali, muesli e biscotti senza uova e burro. Il gioco è fatto!

A pranzo via libera alla pasta, che puoi condire come meglio credi. Qualche esempio? Pasta, pomodoro e basilico; Pasta con zucchine e zafferano; Pasta e cime di rapa; Pasta alla Norma; Pasta con gli asparagi; Pasta con mix di melanzane, zucchine, peperoni e capperi. Ti assicuro che le ricette vegane a tua disposizione sono innumerevoli.

In alternativa puoi optare per i risotti, per il cous cous, oppure per le varianti di pasta integrale, di farro o di riso. Da non dimenticare, poi, le tante ricette a base di cereali e legumi: un vero concentrato di benessere e gusto!

Per la cena le possibilità sono altrettanto ampie: si va dalla pizza alle piadine farcite; dall’hamburger vegetale (di soia, seitan, farro, melanzane, etc.) ai veg-wurstel; dalle insalatone miste alle verdure (grigliate, in umido o in padella). Particolarmente gustose sono la parmigiana di melanzane vegana, le insalate miste con aggiunta di dadini di tofu, lo spezzatino di seitan, il seitan marinato, le polpette di patate o di verdure.

E per uno snack o uno spuntino hai a disposizione: biscotti, torte vegane, frutta secca, crackers, tramezzini, taralli, cioccolata fondente, nutella vegetale, panini, paté di verdure e molto altro.

In linea generale basta imparare a personalizzare le pietanze tradizionale, eliminando tutti gli ingredienti di derivazione animale.

Vuoi preparare il ragù? Al posto della carne puoi usare il seitan. Hai voglia di una torta fatta in casa? Ci sono latte di soia, margarina vegetale e maizena a sostituire latte vaccino, burro e uova.

Stasera mangi in pizzeria? Chiedi una pizza farcita di verdure e senza mozzarella. Una volta imparato, non avrai problemi.

Credi ancora che la dieta vegana non sia varia e gustosa?!

Autrice: Lucia D’Addezio , Beauty e Lifestyle blogger su Specchio e dintorni

Facebook Comments

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.