Browsing Category

pranzo in zona

3 blocchi/ anti cellulite/ avena/ cena in zona/ crusca d'avena/ fiocchi d'avena/ Petto di pollo/ pranzo in zona/ tacchino/ zuppa

Zuppa di avena, porri e tacchino

Fa freddo, la zuppa è la soluzione ideale per risolvere i pasti con un piatto unico appagante e di conforto.
Ricca di aminoacidi ramificati, ferro, magnesio e grassi insaturi, la carne di tacchino è un alimento prezioso per il recupero muscolare e per incrementare la qualità del riposo notturno.

Ingredienti: ( per due, ma adattatela ai vostri macros) 
150 gr di porri finemente affettati
50 gr di fiocchi d’avena
300 gr di petto di tacchino a cubetti
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
750 ml di acqua bollente
2 tazze di latte scremato
noce moscata e pepe bianco a piace

Scottate i cubetti di petto di tacchino sul fondo di una pentola antiaderente e deglassate con un paio di cucchiai d’acqua.
Aggiungete i porri affettati finemente lasciateli appassire per pochi minuti.
Versate l’acqua , i fiocchi d’avena, la crusca e lasciate cuocere a fuoco basso per circa 25 minuti, mescolando spesso.
A fine cottura aggiungete il latte a temperatura ambiente, la noce moscata e il pepe bianco e l’olio d’oliva. Coprite la pentola con il suo coperchio e lasciate riposare la zuppa di avena per altri dieci minuti a fuoco spento prima di servire.
Se lo desiderate potete usare il mixer ad immersione per rendere la zuppa di avena ancora più cremosa.

[warning]Scopri ogni giorno le promozioni dei nostri partner nel gruppo facebook di Le Fitchef [/warning]

avena/ condimenti/ farina d'avena/ fiocchi d'avena/ Petto di pollo/ polpette/ post workout/ pranzo in zona/ Tutte le ricette

polpette di pollo e avena

polpette di pollo e avena

 

 

polpette di pollo e avena

la ricetta per le polpette di pollo e avena è scalabile, potete quindi, voi tutti stanchi del solito petto di pollo alla piastra, adattarla in base alle vostre esigenze nutrizionali moltiplicando gli ingredienti.
Potete sostituire il petto di pollo macinato con il tacchino o con qualsiasi taglio magro tritato,  se preferite.

Polpette di pollo e avena (ricetta base)

100 grammi di petto di pollo ( o tacchino) macinato
40 grammi di farina d’avena Bulkpowders( un cucchiaio abbondante)
un albume
spezie a piacere ( io ho usato il mix Garlic & Herbs di Bulkpowders )
qualche cucchiaio di latte per ammorbidire il composto
qualche goccia di salsa di soia per dare colore e insaporire ( facoltativa)

Per la salsa d’accompagnamento:
100 g di yogurt greco
Un cucchiaino di senape forte
un cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

Con le mani pulitissime e leggermente inumidite, ,escolate in una ciotola la carne tritata, la farina d’avena, l’albume e le spezie, se necessario, aggiungete qualche cucchiaio di latte per ammorbidire il composto e la salsa di soia, se vi piace.
Il latte può essere sostituito con poca acqua o con una bevanda vegetale non zuccherata, se necessario.
Riponete l’impasto per le polpette di pollo e avena in frigorifero e lasciatelo riposare per almeno mezz’ora, coprendo la ciotola con pellicola per alimenti.
Trascorso il tempo di riposo, inumiditevi le mani e formate delle palline della grandezza desiderata, schiacciandole leggermente.
Disponetele su un vassoio, via via che saranno pronte.
Cuocete le polpette di pollo e avena sulla piastra ben calda, tre minuti per parte.
Se preferite la cottura al forno, cuocetele per 12-15 minuti a 200°C in forno già caldo.

Mentre attendete che la cottura sia ultimata, preparate la salsa sbattendo con una forchetta la senape con l’olio e lo yogurt, aggiustate di sale se necessario o aggiungete spezie di vostro gradimento.

Le polpette di pollo e avena si accompagnano a meraviglia ad un’insalata croccante e ricca di micronutrienti come quella che trovate qui 

Infografica/ Informazioni Nutrizionali/ insalate/ piatto unico/ pranzo in zona

Come comporre il pasto ideale per mantenersi in forma?

Anche d’estate è importante ricordarsi che mantenere l’equilibrio è importante, non solo per non vanificare gli sforzi di molti mesi di allenamento e alimentazione controllata, ma soprattutto per non perdere di vista le abitudini buone e sane grazie alle quali è possibile conservare uno stato di salute ottimale.
Eccovi allora uno schema semplice e diretto che vi aiuterà a comporre il pasto ideale per mantenersi in forma che potrete stampare e portare con voi anche in vacanza, senza dimenticare che uno sgarro ogni tanto è sacrosanto….

IMPORTANTE: non dimenticate i grassi buoni e ricordate che gli elementi elencati in basso hanno un valore puramente illustrativo, rispettate la stagionalità degli alimenti, le vostre esigenze individuali e il vostro gusto personale) 

Potete visualizzarlo anche sulla mia pagina facebook  insieme ad altre informazioni nutrizionali e alle foto delle vostre ricette.

3 blocchi/ albumi/ avena/ classici rivisitati/ farina d'avena/ Informazioni Nutrizionali/ low carb/ monoporzioni/ muffin salati/ pranzo in zona/ proteine del siero del latte/ snack salati/ uova/ verdure/ whey

Muffin proteici alla verza , in Zona


Gli studi svolti finora indicano che gli ortaggi appartenenti alla famiglia delle crocifere sono tra i principali responsabili delle proprietà antitumorali associate al consumo di frutta e verdura. Da uno studio che ha analizzato 252 casi di tumore della vescica, sviluppatisi in un campione di 47.909 operatori sanitari in un periodo di 10 anni, è emerso che il consumo di cinque o più porzioni di crocifere alla settimana, in particolare di broccoli e cavoli, è in grado di ridurre del 50% il rischio di cancro alla vescica, rispetto agli individui che ne consumano una porzione o meno. Stessa osservazione anche per quanto riguarda il cancro al seno: le donne cinesi che consumano più crocifere hanno un rischio dimezzato di sviluppare questo tumore rispetto a chi ne consuma minori quantità, o non ne mangia affatto. Senza elencare gli innumerevoli studi condotti finora che suggeriscono un vero e proprio effetto antitumorale delle crocifere, mi preme evidenziare che il loro consumo è stato associato ad un basso rischio di sviluppare anche altri tipi di tumore a livello dei polmoni, sistema gastrointestinale (stomaco, colon-retto) e prostata. In quest’ultimo caso tre o più porzioni alla settimana di crocifere si sono dimostrate ancora più efficaci nel contrastare lo sviluppo del tumore alla prostata rispetto ai pomodori, che vengono a loro volta considerati alimenti in grado di prevenire la formazione di questo tipo di tumore.
Purtroppo questo genere di ortaggio non desta mai particolari entusiasmo, ma questi muffin salati sono davvero irresistibili: 


160 g di cavolo verza stufata in pochissima acqua
40 g albume
40 g farina d’avena
20 g proteine in polvere del siero del latte, gusto neutro
Sale e pepe, quanto basta
La punta di un cucchiaino di lievito

ho spezzato le foglie di verza e le ho disposte con un filo d’acqua in un tegame antiaderente portandole a cottura con il Magic Cooker, che ne lascia inalterati gusto e proprietà nutrizionali. Sono bastati circa 12 minuti. In un mixer le ho mescolate, una volta fredde e ben scolate, all’albume, le proteine, la farina e il lievito. Ho aggiustato di sale e pepe e stavolta ho aggiunto anche un pizzico di paprika dolce. Cuociono in forno preriscaldato a 180° per venti minuti circa  , mezz’ora se preferite farne un tortino grande.

3 blocchi/ albumi/ cena in zona/ monoporzioni/ piatto unico/ pranzo in zona/ secondi/ senza whey/ snack salati/ verdure

Polpette in Zona ( 3 blocchi)

Di questi tempi la cronaca getta una luce sinistra sui preparati industriali a base di carne Meglio dunque prepararsi da soli queste piccole delizie.
Ma è davvero possibile concedersi di tutto quando si segue un’alimentazione sana?
Certamente, con qualche piccolo accorgimento. Ecco la mia versione delle classiche polpette, declinate per accordarsi ai canoni della dieta a Zona. Le polpette poi, possono essere preparate con largo anticipo e conservate in freezer. Gli ingredienti sono per una persona e il pasto deve essere completato da 300 grammi di cavolfiore in insalata e 150 grammi di frutta di stagione.

Occorrono:
40 grammi di carne trita magra
40 grammi di prosciutto cotto sgrassato
1 cucchiaio ( 10 grammi) di parmigiano grattugiato
mezzo albume ( circa 20 ml )
una fetta di pane integrale, del tipo in cassetta, privata del bordo esterno
lette q.b.
sale, pepe, aglio e prezzemolo
10 grammi di pane grattugiato

Mescolare la carne, il prosciutto,  il pane ammollato nel latte e strizzato, l’albume, il parmigiano e gli aromi. Agiiustare di sale e formare le polpette con le mani bagnate e passarle nel pane grattugiato. Adagiarle su una teglia antiaderente e cuocere a 180° per 20 minuti circa.

Io invece le ho cotte in un tegame antiaderente con il coperchio Magic Cooker che mi è servito anche a cuocere il cavolfiore senza grassi.

CONSIGLIA Torta salata feta, pomodorini e basilico