Browsing Category

cacao

albumi/ cacao/ cioccolato/ classici rivisitati/ collaborazioni/ comfort food/ dolci/ le fit christmas/ lo faccio io/ muffin proteici/ natale/ olio di cocco/ ricetta dolce senza zucchero/ Tutte le ricette/ uova/ vitafiber/ whey/ xilitolo/ yogurt

(finto) panettone proteico al cioccolato

panettone proteico al cioccolato

Sebbene questa ricetta in versione proteica sia piuttosto lontana da quella tradizionale, si adatta perfettamente alle esigenze di coloro che scelgono di non sgarrare neanche durante le feste, ma riescono a concedersi così un assaggio di dolce senza sensi di colpa. 
 Questi dolci proteici al cacao, sebbene lo ricordino nella forma, non hanno davvero nulla a che vedere col panettone tradizionale, dolce principe delle tavole natalizie, ma sono altrettanto golosi e invitanti , non trovate?
Inoltre questo finto panettone proteico, ( con gli ingredienti della ricetta ne otterrete sei piccoli, che potete eventualmente surgelare, per mantenerne la freschezza durante tutto il periodo delle feste) offre numerosi vantaggi: apporta ricchi vantaggi nutrizionali, con i benefici delle proteine del siero del latte e dello xilitolo ( del quale abbiamo già parlato nella ricetta che trovate in questo link ) , si prepara in un attimo, non servono eccelse doti culinarie o strumenti professionali e a tavola garantisce un figurone.

 


Panettone proteico, ingredienti per 6 pezzi:

 

6 mini stampi da  panettone
130 grammi di farina tipo Fiberpasta

2 albumi e un uovo intero
50 grammi di proteine del siero al giusto cacao o vaniglia
60 grammi di xilitolo o altro dolcificante granulare a piacere
30 grammi di vitafiber

60 grammi di yogurt greco
3 cucchiai di cacao amaro
30 g di olio di cocco
un pizzico di sale
gocce di cioccolato extrafondente a piacere
una bustina di lievito per dolci

Preriscaldate il forno a 180° e disponete sei mini stampi da panettone in una teglia.
In una ciotola setacciate la farina con il lievito e il cacao, aggiungete il sale, le proteine del siero del latte, lo xilitolo e il vitafiber. 
Fate sciogliere l’olio di cocco a fiamma bassa ( bassissima, non deve “friggere”) e mescolatelo allo yogurt e alle uova leggermente sbattute.
Unite i due composti mescolando con cura.
 Aggiungete le gocce di cioccolato.
 Con l’aiuto di una spatola dividete l’impasto al cioccolato nei sei stampi da mini panettone e fate cuocere per 25 minuti circa, avendo cura di disporre sul fondo del forno una seconda teglia contenente un dito d’acqua.
Fate la prova dello stecchino e lasciate raffreddare completamente prima di servirli.
Il finto panettone proteico, si accompagna alla perfezione a una pallina di gelato proteico e con dello sciroppo al cioccolato a zero cal fatto in casa 


Vi auguro ogni bene per queste feste e vi aspetto nella pagina facebook di Le Fitchef e nel gruppo per tanti altri suggerimenti e promozioni per l’acquisto degli ingredienti adoperati nelle mie ricette 🙂 


bevande/ cacao/ cheat day/ cioccolato/ classici rivisitati/ conserve/ latte di mandorla/ le fit christmas/ natale/ stevia

Cioccolata in tazza proteica

Natale è alle porte e uno sgarro non si nega a nessuno, soprattutto se ci consente di restare nel range del nostro fabbisogno nutrizionale. In questo caso sapore intenso e consistenza vellutata non vi faranno affatto sentire la nostalgia di una ben più calorica cioccolata calda da bar. Le dosi indicate sono per una tazza, vi consiglio di moltiplicarle e conservare il preparato ottenuto in un barattolo. Al momento dell’utilizzo scuotete bene il contenitore e prelevate tre cucchiai per tazza del vostro mix, è anche un’idea per i regali dell’ultim’ora

Per ogni tazza di cioccolata in tazza proteica servono :
Un cucchiaio di cacao amaro magro di buona qualità
uno scoop di blend proteico ( neutro, alla vaniglia o al cacao, preferite quelli con un buon apporto di proteine dell’albume)
due cucchiaini di maizena ( o amido di mais, lo trovate in tutti i supermercati )
dolcificante preferito
250 ml di latte ( vaccino, di soia,di mandorla, di avena, di cocco, scegliete il vostro preferito) da aggiungere al momento della preparazione



In un pentolino dal fondo, lontano dal fuoco, spesso mescolate le polveri. Aggiungete a filo il latte mescolando di continuo per evitare grumi e porre il tutto sul fuoco continuando a mescolare.
Badate che il mix non sedimenti sul fondo perché brucerebbe facilmente. Mantenendo la fiamma bassa, continuate a mescolare finché il composto di latte e cioccolata non cominci ad addensarsi, non ci vorranno più di tre minuti. Versate e godetevi la vostra cioccolata calda proteica.

A prestissimo …

anti cellulite/ barrette/ biscotti proteici/ cacao/ cheesecake proteica/ cioccolato/ comfort food/ dolci/ Informazioni Nutrizionali/ post workout/ proteine del siero del latte/ ricetta proteica/ senza cottura/ senza zucchero/ snack dolci/ stevia/ Tutte le ricette/ whey/ xilitolo/ yogurt

Tartufi proteici di yogurt greco e cacao

Questi tartufi proteici sono cremosi, cioccolatosi e golosissimi, ok magari non quanto i Tartufini al doppio cioccolato e caramello al burro salato di +Araba Felice , ma insomma, cerco di rendervi meno gravoso l’impegno di seguire un regime, fingete di apprezzare i miei sforzi…
Parliamo di cacao che pare abbia un ruolo decisivo nella riduzione del rischio delle malattie cardiache.
I flavonoidi di cui sono ricche le fave di cacao hanno effetti antiossidanti, capaci di prevenire i danni cellulari alla base di molte patologie vascolari. I flavonoidi sono stati correlati anche alla riduzione del rischio di contratte patologie come il diabete, l’ictus e l’ infarto. Mi corre l’obbligo di sottolineare che tali deduzioni provengono da studi a breve termine e non controllati, è quindi necessaria ancora molta ricerca perché essi possano essere considerate del tutto fondate.
Nel frattempo se volete aggiungere il cioccolato alla vostra dieta abbiate cura di scegliere solo prodotti di qualità, con un contenuto di cacao non inferiore al 65% , evitate invece i prodotti più “commerciali” di solito saturi di zuccheri e olii vegetali di natura incerta.
Un’ultima chicca: per ottenere risultati apprezzabili dai flavonoidi del cacao, gli studi di cui sopra consigliano di consumare una porzione quotidiana di 85 grammi di cioccolato fondente di buona qualità. Sarebbe una splendida notizia se questo non corrispondesse ad un introito calorico di circa 450 calorie, l’ideale è consumarlo con moderazione associandolo ad altri ingredienti sani come nella ricetta di oggi:

Tartufi proteici di yogurt greco e cacao, ingredienti:
3 cucchiai di cacao amaro +1 per la copertura
3 scoop di proteine del siero alla vaniglia o al cacao
100 grammi di yogurt greco ben sodo ( ricordate come farlo in casa? no? cliccate qua  )
5 gocce di aroma vaniglia Liquiflav
dolcificante a piacere

questa è una ricetta facilissima e velocissima per un dolce dietetico, non avete scuse per non riuscire.
Vi basta mescolare tutti gli ingredienti, formare delle palline prelevando un cucchiaino circa di impasto per ognuna, rotolarle nel cucchiaio di cacao che avrete preventivamente tenuto da parte ( lo avete fatto, vero? ) e lasciarli riposare in frigo per mezz’ora. I vostri tartufi proteici di yogurt greco e cacao sono pronti.
Si conservano in un contenitore a tenuta ermetica fino a 5 giorni ( tanto li finite prima … )

-provate a sostituire lo yogurt greco con la ricotta magra
-la ricetta dei cookies senza glutine nella foto è qui ( cookies senza glutine )
-se avete amici a cena serviteli accompagnati dai tartufi proteici al burro d’arachidi
I tartufi, non gli amici.

anti cellulite/ cacao/ carboidrati/ classici rivisitati/ codice sconto/ dolci/ frullato/ frutta/ grassi buoni/ monoporzioni/ olio di cocco/ senza cottura/ senza zucchero/ snack dolci/ Tutte le ricette/ Veg/ vitafiber/ whey/ yogurt

gelato proteico al cocco

Ingredienti:
300 grammi di yogurt greco
un misurino di Vitafiber
100 grammi di polpa di cacao ( facoltativo)
100 grammi di polpa di cocco fresco
uno scoop di  whey alla vaniglia
1 cucchiaio di vodka ( facoltativo)
qualche goccia di tic
50 ml di latte di cocco
I benefici di Cocco e Cacao 
 
Sebbene possa apparire fuori dal comune,  il colore bianco di questo gelato è dovuto alla presenza della polpa del frutto di cacao. Dal gusto delicatamente dolce, la polpa di cacao  è ricca di grassi monoinsaturi  utili a contrastare il colesterolo “cattivo” ( LDL ) e all’aumento di quello “buono” (HDL).
Le stesse proprietà che troviamo nel cocco , ricco di acidi grassi a catena media ( MCT) , fibre e potassio è il frutto ideale a contrastare la spossatezza e a promuovere l’utilizzo dei depositi adiposi, una vera panacea per chiunque conduca una vita attiva alla ricerca del benessere fisico.
Entrambi i frutti inoltre, sono ricchi di antiossidanti .
Gelato proteico al cocco
Nel boccale del frullatore versare lo yogurt greco, le proteine, Vitafiber,il dolcificante,  la polpa di cocco e la polpa di cacao tagliate a pezzi, ma ancora surgelate, il latte di cocco e l’eventuale vodka.
La vodka ha lo scopo di evitare che si formino fastidiosi grumi di ghiaccio a causa dell’acqua contenuta nella polpa di frutta, ma il suo uso non è strettamente necessario.
Basteranno pochi istanti perché il tutto si amalgami e il vostro gelato proteico al cocco e cacao ricco di MCT e antiossidanti sia pronto.

Se state pensando di effettuare il vostro primo ordine su Bulkpowders, aggiungete il codice NPXR83 in fase di iscrizione per ottenere subito un coupon di 5 euro sul primo acquisto. Per tutti gli altri codici promozionali, vi aspetto nel gruppo Facebook di le Fitchef.

barrette/ burro d'arachidi/ cacao/ cioccolato/ colazione/ fiocchi d'avena/ olio di cocco/ snack dolci

Barrette al burro d’arachidi

Consideratelo uno sgarro sano, non abusatene o almeno provateci…

80 grammi di fiocchi d’avena
15 grammi di cacao amaro
15 grammi di miele ( un cucchiaio abbondante)
30 grammi di olio di cocco
100 grammi di burro d’arachidi ( fatelo in casa con questo procedimento)
140 grammi di formaggio fresco spalmabile a basso contenuto di grassi
qualche goccia di aroma di vaniglia
50 grammi di cioccolato extra fondente
carta da forno
un pizzico di sale iodato

Rivestite di carta da forno uno stampo rettangolare ( io ho usato uno stampo da plumcake)
In una ciotola versate i fiocchi d’avena, il sale, il miele, l’olio di cocco a temperatura ambiente, un cucchiaino di burro d’arachidi e il cacao,  impastate il tutto e trasferite il composto sul fondo della teglia, appiattendolo con le mani leggermente umide a formare uno strato omogeneo. Lasciate che la base delle barrette al burro d’arachidi  si solidifichi in frigo per almeno 10 minuti

A parte, con l’aiuto di uno sbattitore elettrico montate insieme il formaggio fresco, il burro d’arachidi e l’aroma di vaniglia, per circa dieci minuti, fino ad ottenere un composto leggero e chiaro.

Trasferite il burro d’arachidi montato con il formaggio sulla base di fiocchi d’avena, spalmatelo con l’aiuto di una spatola e rimettetelo in frigo a rassodare.

Infine, fondete a bagnomaria il cioccolato extra fondente e usatelo per creare l’ultimo strato di quelle che saranno le vostre barrette al burro d’arachidi. Rimettete in frigo per ancora 15 minuti.

Quando il cioccolato in superficie sarà solidificato, estraete il dolce dallo stampo aiutandovi con i bordi della carta da forno e con un coltello ben affilato ricavatene otto barrette.

 

 

 

albumi/ burro d'arachidi/ cacao/ cioccolato/ colazione/ monoporzioni/ Muffin/ olio di cocco

Tortini al burro di arachidi

Dire che il burro d’arachidi, con le sue 590 Kcal per 100 grammi,  sia un cibo favorevole alla perdita di peso può sembrare un controsenso. In realtà possiede una buona quantità di fibre ( 8,5 grammi ) e proteine ( ben 29,5 grammi!) che lo rendono un alimento altamente saziante e utile a combattere i craving.
Una porzione di burro d’arachidi contiene 3mg di Vitamina E, 49 mg di magnesio, 208 mg di potassio e 0.17 mg di Vitamina B6.

Il burro d’arachidi è inoltre ricco di grassi monoinsaturi, preziosissimi per la salute del cuore e la prevenzione di disturbi metabolici.
Ma fate attenzione all’etichetta quando lo acquistate! Evitate i prodotti arricchiti di grassi ulteriori e zuccheri.
Per la mia ricetta ho scelto il burro d’arachidi Bulkpowders che non contiene altro che arachidi tostate

Ingredienti per 6 tortini :
100 grammi di cioccolato extra fondente
2 cucchiai di olio di cocco
2 cucchiai di yogurt greco
40 grammi di cacao amaro magro
25 grammi di farina semi integrale tipo Fiberpasta
1 uovo intero + 1 albume
30 g di xilitolo
6 cucchiaini di burro d’arachidi
qualche goccia di essenza di vaniglia
poche gocce di succo di limone

Preriscaldate il forno a 180°C con la placca disposta nella scanalatura centrale.

Ungete 6 stampini monoporzione di alluminio con lo spray staccante e disponeteli in una teglia.

A bagnomaria fondete il cioccolato spezzettato con l’olio di cocco e mezzo cucchiaio d’acqua, mescolate fino ad ottenere un’emulsione liscia, togliete dal fuoco e lasciate che si intiepidisca per qualche minuto.

Al cioccolato fuso aggiungete, sempre mescolando gentilmente con un cucchiaio di legno, lo yogurt greco, il tuorlo, e l’essenza di vaniglia.

In una ciotola a parte setacciate insieme il cacao e la farina.

Montate a neve ben ferma  gli albumi a cui avrete aggiunto qualche goccia di succo di limone e lo xilitolo

All’emulsione di cioccolato fuso unite gli albumi montati a neve, mescolando con cura per non smontarli, solo in fine aggiungete anche la farina setacciata con il cacao.

Con l’aiuto di un cucchiaio usate l’impasto per riempire gli stampini per un terzo, a questo punto distribuite per ogni stampino un cucchiaino di burro d’arachidi a temperatura ambiente, e ricoprite col restante impasto.
Non riempite mai gli stampini fino all’orlo, ma cercate di non superare i due terzi della loro capacità.

Cuocete i tortini al burro di arachidi in forno caldo per 15 minuti ( circa), una volta cotti non sformateli finché non saranno perfettamente freddi.

Note:
-nel caso in cui non trovaste l’olio di cocco sostituitelo con quello di mais, ma la consistenza sarà lievemente diversa.
-potete surgelarli, ma ancora crudi. In questo caso, al momento di cuocerli, prolungate la cottura di venti minuti.

cacao/ classici rivisitati/ frullato/ low carb/ post workout/ proteine del siero del latte/ smoothie

Frullato proteico al caffè

Il caffè è la mia passione e le sue proprietà antiossidanti, diuretiche, termogeniche e stimolanti del sistema nervoso e cardiocircolatorio ne fanno un ingrediente irrinunciabile per ogni sportivo, soprattutto per quelli che, come me, con l’afa tendono ad impigrirsi e a rifugiarsi negli angoli più bui di casa fino al tramonto.



Come preparare un frullato proteico al caffè ?

Prendete il vostro fedele frullatore e metteteci dentro:

una tazzina di caffè ristretto appena fatto ( caldo andrà benissimo)
tre cucchiai di latte scremato
uno scoop di Pure Whey Bulkprotein
un cucchiaino di cacao amaro
mezzo bicchiere d’acqua fredda
quattro cubetti di ghiaccio
qualche goccia di Tic

mescolate le proteine agli altri ingredienti, fate andare per trenta secondi, godetevelo e fatelo sapere a tutti.

Facile no? Seguitemi su Instagram @lefitchef

cacao/ canapa/ cioccolato/ classici rivisitati/ dolci/ Informazioni Nutrizionali/ low carb/ salse e creme spalmabili/ sciroppo d'agave/ senza glutine/ senza whey

Crema al cioccolato e semi di canapa

Oggi cheat-day infrasettimanale, è il mio compleanno e ne approfitto per condividere questo riuscitissimo esperimento, ora che il caldo non imperversa ancora come dovrebbe.

Vi ho già parlato delle virtù dei semi decorticati di canapa, assolutamente privi di THC, sono un alimento completo e ricco di grassi omega3 di cui ormai conoscete i benefici. Questa caratteristica li rende particolarmente adatti a sostituire latte e nocciole nella preparazione domestica di una crema spalmabile al cioccolato che, nella mia versione, risulterà assolutamente priva di olii dannosi, zuccheri in eccesso e derivati del latte.

Ci occorrono:
150g di semi decorticati di canapa BIO VEGAN Exhemplara
40 grammi di cacao amaro
50 grammi di sciroppo d’agave ( o miele fluido)
poche gocce di essenza di vaniglia
due cucchiai di olio di canapa BIO VEGAN Exhemplara 

Tostiamo brevemente i semi di canapa decorticati in un’ampia padella antiaderente, basterà un minuto a fuoco vivace, agitandoli continuamente perché non brucino. Questo servirà a rendere fluidi gli oli che renderanno più semplice il resto dell’esecuzione.
In un mixer cominciamo a tritare finemente i semi di canapa, aggiungendo, se necessario il primo cucchiaio d’olio di canapa. Dopo qualche minuto otterremo una pasta densa, a cui aggiungeremo il restante olio, lo sciroppo d’agave ( o il miele) , l’essenza di vaniglia e il cacao. Facciamo ripartire il mixer e continuiamo finché il risultato non abbia la consistenza desiderata. Eventualmente si può aggiungere dell’altro olio ma niente acqua o latte.

Procedete con pazienza e calma, con un frullatore comune saranno necessari almeno 40 minuti di lavoro. Fate una pausa di un paio di minuti ogni 3 minuti circa, rischiate di fondere l’apparecchio…

La crema al cioccolato e semi di canapa si conserva in un barattolo di vetro fino a due settimane fuori da frigo, se ce la fate a non finirla subito.

avocado/ cacao/ cheat day/ cheesecake proteica/ cheto/ cioccolato/ colazione/ comfort food/ dolci/ grassi buoni/ mandorle/ meal prep/ metabolica/ monoporzioni/ muffin proteici/ post workout/ proteine del siero del latte/ ricetta dolce senza zucchero/ ricetta proteica/ ricette a basso indice glicemico/ senza lievito/ senza zucchero/ snack dolci/ torta proteica/ whey

Tortino proteico senza cottura

 

Ok, arrendiamoci al fatto di aver perso la Primavera e attendiamo con inesauste speranze l’arrivo dei primi caldi con questa torta, a metà tra un semifreddo e una cheesecake, che nonostante le apparenze e la consistenza incredibilmente appagante, è tutt’altro che un peccato di gola.

Ingredienti:
250 grammi di polpa di avocado schiacciata ( sceglietene un paio ben maturi )
40 grammi di cacao amaro in polvere
80 grammi di proteine del siero del latte ( io adoro quelle di Bulkpowders)
40 grammi di mandorle spellate e  tritate finemente
dolcificante liquido a piacere
50 ml di latte scremato
30 grammi di farina di cocco

Preparare il tortino proteico senza cottura è semplice e rapido, vi basterà miscelare tutti gli ingredienti con cura ( aiutatevi con un mixer, se necessario) e disporre il composto in una teglia apribile, compattandolo per bene. Deve riposare in frigo per almeno un’ora prima di essere servita.

note:
-potete sostituire il latte con quello di soia, riso o mandorle

Macros per una porzione di tortino proteico senza cottura :
110kcal, 4,5 grammi di carboidrati, 12 grammi di proteine e 4,5 di grassi.

albumi/ cacao/ cioccolato/ classici rivisitati/ colazione/ collaborazioni/ dolci/ low carb/ Muffin/ olio di cocco/ post workout/ proteine del siero del latte/ whey

Muffin proteici al cacao e olio di cocco

muffin proteici cacao cioccolato le fitchef ricetta proteine

 

Narrano che l’ormai leggendaria +Araba Felice, nel lontano 2007 abbia ottenuto l’altrettanto leggendaria ricetta dei muffin al cioccolato di Starbucks corrompendo un commesso. Io sono certa che il fortunato giovanotto abbia ceduto l’ambito  segreto al primo ammaliante sguardo di Stefania <3. Col suo permesso ho apportato alcune ( radicali) modifiche alla versione originale, perché noi di Le Fichef ci teniamo alla forma, ma soprattutto alla sostanza.

Con queste dosi otterrete  6 muffin proteici al cacao :

90 grammi di farina integrale

60 grammi di whey ( neutre, alla vaniglia o al cacao )

due albumi

20 grammi di olio di cocco

un cucchiaino raso di lievito per dolci

mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio

dolcificante  a piacere

100ml di caffè ottenuto con un preparato solubile ( deve essere un caffè lungo come quello americano)

essenza di vaniglia

40 grammi di cacao amaro

80 grammi di purea di mela

80 gr di latte

procedimento per la preparazione dei muffin proteici al cacao

 

Preriscaldate il forno a 180° e sistemate i pirottini in uno stampo da muffin

In una ciotola capiente versate il latte, il caffè, il dolcificante e scioglieteci dentro le proteine in polvere con l’aiuto di una frusta, cercando di evitare i grumi.

Aggiungete l’olio, gli albumi, la vaniglia, il cacao e la purea di  mela, il bicarbonato, sempre mescolando con cura.

Per ultimo il lievito. Anche nella mia versione il composto risulterà molto liquido, ma va bene così.

Cuocete i vostri muffin proteici al cacao  in forno già caldo  per 20-25 minuti.

Ricordatevi di fare la prova dello stecchino, inserite un bastoncino da spiedini o uno spaghetto spesso in uno dei muffin proteici al cacao, se estraendolo lo troverete asciutto e pulito i vostri muffin proteici al cacao sono pronti da sfornare, in caso contrario proseguite la cottura ancora per qualche minuto.

Quando riempite gli stampini abbiate cura di non superare i due terzi della loro capienza.

I muffin proteici al cacao possono essere surgelati, ma si conservano benissimo per molti giorni se tenuti in un contenitore a chiusura ermetica. Ancora grazie ad  +Araba Felice per l’idea :).

cacao/ canapa/ ceci/ classici rivisitati/ colazione/ dolci/ Informazioni Nutrizionali/ low carb/ olio di cocco/ pre-workout/ sciroppo d'agave/ senza glutine/ senza whey/ snack dolci/ uova/ Veg

Brownies senza glutine ( con farina di canapa)

Questi brownies dall’aroma nocciolato sono ricchissimi non solo di fibre e minerali, ma anche delle proteine della canapa e dei ceci, senza dimenticare i preziosi omega 3 e 6 di cui torno brevemente ad elencare alcune proprietà:
   * Evitano l’accumulo dei grassi più pericolosi, trigliceridi e colesterolo, sulle pareti arteriose, bloccando l’indurimento dei vasi.
    * Proteggono il sistema cardiovascolare: il sangue, reso più fluido dall’assenza dei grassi cattivi, circola meglio, facendo funzionare bene il cuore   e  allontanando il rischio di malattie coronariche, ipertensione, arterosclerosi e trombosi.
    * Attenuano le reazioni infiammatorie quali, asma ed artrite reumatoide.
    * Favoriscono la vitalità delle cellule del sistema nervoso centrale, con funzioni antidepressive
    * Aumentano le difese immunitarie e rafforzano le difese della pelle
    * Utili nella terapia dell’artrite e di altri disturbi infiammatori.
    * Coadiuvanti nella cura della psoriasi e di altre patologie cutanee.
    * Anticancerogeni.
    * Agiscono sul microcircolo (utile per cellulite ed edemi).
    * Produzione di ormoni.
    * Facilitazione nella risposta immunitaria e antinfiammatoria in caso di ferite e infezioni.


Per una teglia quadrata di 24 cm di lato ci occorrono: 

2 uova
estratto di vaniglia
1 cucchiaino di sale
90 grammi di farina di ceci 
100 grammi di farina di canapa Bio Vegan Exhemplara 
6 cucchiai di sciroppo d’agave
90 grammi di olio di cocco 
40 grammi di cacao 
semi di canapa decorticati Exhemplara 
un cucchiaino di lievito per dolci
9 datteri denocciolati e sminuzzati


Preriscaldate il forno a 180°
sbattete leggermente le uova con lo sciroppo d’agave, il sale  e l’olio di cocco, a parte setacciate le farine con il lievito e il cacao.
Amalgamate il composto di uova alle farine e aggiungete l’aroma di vaniglia e i datteri per ultimi.
Versate in una teglia antiaderente e cospargete con i semi.
Fate cuocere a 180* per 20-25 minuti, non è necessaria la prova dello stecchino, ma assicuratevi che la superficie abbia un aspetto “asciutto” prima di sfornare. Lasciate che il dolce si freddi per bene nel suo stampo prima di tagliarlo a quadrotti.

cacao/ cioccolato/ salse e creme spalmabili/ senza glutine/ snack dolci

Crema spalmabile proteica

Questa volta sconfiniamo nel territorio della celeberrima dieta Dukan che, benché molto discussa, ci offre a volte soluzioni geniali, come questa crema spalmabile proteica che, pur ricordando prodotti ben più noti e golosi, è quasi del tutto priva di grassi e zuccheri.

bisogna mescolare, in quest’ordine:

un cucchiaio di cacao amaro magro in polvere
qualche goccia di edulcorante liquido ( secondo i gusti)
3 cucchiai di latte scremato in polvere
4 cucchiai di latte scremato
aroma di nocciola o vaniglia

Dopo aver ottenuto un composto spesso ed omogeneo si versa in un barattolo con tappo a vite ( o altro contenitore a chiusura ermetica) e si lascia riposare in frigo per qualche ora, se dopo il tempo di riposo la crema proteica risultasse troppo dura si può aggiungere ancora qualche goccia di latte.

applesauce/ avena/ cacao/ cioccolato/ colazione/ dolci/ low carb/ proteine del siero del latte/ snack dolci/ whey

Torta proteica al cacao

La torta proteica al cacao è un dolce sofficissimo , uno dei miei preferiti, mi piace offrirlo agli amici che rimangono sempre increduli quando  rivelo loro che si tratta di un dolce “dietetico”. Adattissima alla colazione e al post workout si accompagna a meraviglia a coulis di frutta e farciture leggere, qui nella foto è accostata a cuffi di yogurt greco dolcificato e aromatizzato alla vaniglia.

Occorrono:
-3 scoop di whey neutre
-90 grammi di farina integrale
-30 grammi di cacao magro di ottima qualità
-dolcificante a piacere
-60 grammi di applesauce  ( la ricetta qui )
-250 ml acqua minerale
-qualche goccia di aroma di vaniglia
-un cucchiaio di aceto, e un cucchiaino di bicarbonato di sodio che fungeranno da agenti lievitanti ( il sapore dell’aceto scomparirà durante la cottura)
-un pizzico di sale

le dosi sono per uno stampo  antiaderente di 22 cm di diametro ( o uno quadrato da 20 cm)

Versare in una ciotola le proteine, la farina ,  il dolcificante, il cacao , il sale e il bicarbonato e mescolare con un cucchiaio, al centro versare  l’applesauce, l’aceto, gli aromi e l’acqua, e con una frusta a mano amalgamare tutti gli ingredienti velocemente.
L’impasto della torta proteica al cacao a questo punto potrà apparire piuttosto liquido, ma abbiate fede…

Cuoce in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

Note:
– fatela raffreddare nello stampo prima di sformarla

CONSIGLIA Mostaccioli