Monthly Archives:

luglio 2014

classici rivisitati/ DIY/ latte/ latte condensato/ lo faccio io/ olio di cocco/ stevia

Latte condensato senza zucchero fatto in casa

condensedmilk-200x200

Da che ho memoria, il latte condensato è sempre stato un alimento a cui non ho mai saputo resistere. Ma da quando ho scelto di eliminare gli alimenti troppo elaborati e ricchi di zucchero ho finto che una simile meraviglia non sia mai esistita.
O almeno ci provavo, perché è impossibile ignorare quanto sia versatile, oltre che incredibilmente delizioso, il latte condensato, soprattutto se, come me, nutrite un’autentica adorazione per +Araba Felice  e il suo meraviglioso blog 

Basta dare uno sguardo veloce alla sezione dedicata ai dolci con latte condensato per far vacillare il più granitico  dei buoni propositi estivi.

Dopo innumerevoli tentativi non proprio riusciti ecco la mia alternativa sana e senza zucchero al latte condensato in lattina. Sostituisce egregiamente l’originale sia al naturale che nelle preparazioni più articolate.

Latte condensato senza zucchero, ingredienti

300 ml di latte ( i risultati migliori si ottengono con quello intero, ma anche quello parzialmente scremato si adatta a dovere)
180 g di Sukrin Melis 
2 cucchiai di olio di cocco
un cucchiaino raso di amido di mais
estratto di vaniglia

Versate tutti gli ingredienti per il latte condensato senza zucchero in una pentola d’acciaio a fondo spesso e mescolate con una spatola di legno a fuoco medio.
Appena il latte arriva a ebollizione abbassate la fiamma e continuate la cottura per ancora 15 minuti.
Spegnete la fiamma e lasciate riposare il latte condensato senza zucchero, durante il raffreddamento si addenserà.
Una volta freddo versate il latte condensato in un barattolo di vetro e conservatelo in frigo fino a due settimane.
Provatelo con lo yogurt greco, sui pancakes, per preparare cheesecakes e negli shake di proteine post wo.

Nota bene: a differenza del passato, Sukrin NON contiene Sucralosio, ma una base di Stevia. Se non amate il retrogusto di Stevia sostituite questo ingrediente con un qualsiasi altro dolcificante termistabile. L’ideale è aggiungere a fine cottura poche gocce di ciclammato liquido, mescolando molto bene.
Per esaltare il gusto della preparazione amo aggiungere, sempre a fine cottura, una goccia dell’aroma Latte condensato di Flavourart.

Sukrin, aromi, ciclammato liquido e tutti gli altri ingredienti di questo post possono essere aquistati presso Tibiona

albumi/ avocado/ colazione/ farina d'avena/ healty bakery/ uova/ whey/ yogurt

Torta proteica limone e vaniglia

La torta proteica limone e vaniglia, preparata senza lievito, è stato il primo riuscitissimo esperimento con il forno della nuova casa. A differenza della maggior parte delle altre torte proteiche non risulta troppo asciutta e, se conservata in un contenitore a tenuta ermetica, mantiene la sua morbidezza per diversi giorni.
Come sempre ho indicato i valori nutrizionali per una porzione,   ma come calcolate i nutrienti che vi sono necessari durante il giorno? Ne riparleremo insieme a Poinx subito dopo la ricetta della torta proteica al limone e vaniglia.

Ingredienti:
60 g di whey ( neutre o alla vaniglia) le trovate qui —–> My Protein
140g di farina d’avena
1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
120g di albume ( 4 albumi) e un tuorlo
il succo e la scorza grattugiata di due limoni non trattati
160 g di yogurt greco ( qui trovate il procedimento per farlo in casa)
60 ml di acqua
dolcificante termostabile a scelta
essenza di vaniglia

Preriscaldate il forno a 180°C
In una ciotola capiente la farina d’avena, le proteine e il bicarbonato di sodio, mescolate con cura.
Aggiungete gli albumi, il tuorlo, lo yogurt greco, l’essenza di vaniglia, il dolcificante e l’acqua; mescolate tutto con l’aiuto di una spatola.
Quando l’impasto sarà perfettamente omogeneo aggiungete le scorze grattugiate e il succo di limone che, a contatto con il bicarbonato causerà una lieve effervescenza.
versate l’impasto della torta proteica limone e vaniglia in una teglia antiaderente di massimo 20 cm di diametro e infornate per circa 22 minuti ( fate la prova dello stecchino)

Con queste dosi otterrete circa 9 porzioni di torta proteica limone e vaniglia, ognuna delle quali avrà i seguenti valori nutrizionali:

103 kcal
10g proteine
12g carboidrati
2g di grassi
1 g di fibre

Ma fermiamoci un momento a parlare di valori e necessità nutrizionali, quanti di voi conoscono esattamente il proprio fabbisogno nutrizionale?  e quanti invece di danno al fai-da-te, magari fidandosi delle “voci da spogliatoio” in palestra o seguendo la dieta più in voga al momento?
Quasi ogni giorno ricevo per email le più svariate richieste, ma la domanda che più spesso mi viene rivolta è “cosa devo mangiare?“, la mia risposta è sempre la stessa: è necessario rivolgersi ad uno specialista per una visita preliminare attraverso la quale sarà possibile stabilire l’esatta composizione corporea,individuare  le necessità nutrizionali che devono essere soddisfatte e tracciare un percorso di rieducazione alimentare volta ad eliminare le cattive abitudini e a ristabilire un corretto equilibrio nel rapporto col cibo.

[warning] Vi aspetto nel gruppo facebook e sulla pagina insieme alle promo dei nostri partner [/warning]

barrette/ burro d'arachidi/ cacao/ cioccolato/ colazione/ lo faccio io/ riso/ senza cottura

Barrette proteiche al riso soffiato.

Rispetto alle versioni precedenti delle mie  barrette proteiche fatte in casa, queste presentano un extra di carboidrati e grassi che insieme alla consistenza croccante le rendono fin troppo deliziose. Il riso soffiato fornisce, insieme al miele, carboidrati rapidamente assimilabili e i grassi monoinsaturi del burro d’arachidi mantengono stabile la glicemia a lungo consiglio quindi di riservarne  l’utilizzo a colazione o  per quelle occasioni in cui non si riesce ad organizzare un pasto ben bilanciato o per concedersi uno sfizio sano ogni tanto.  Trovate i valori nutrizionali in fondo alla pagina.

Ingredienti: ( dosi per dieci barrette)
100 g di riso soffiato ( preferibilmente non zuccherato)
3 scoop di whey del gusto che preferite
150 g di burro d’arachidi ( qui la mia ricetta per prepararlo in casa)
30g di cioccolato extrafondente di ottima qualità
60g di miele
essenza di vaniglia o altro aroma a piacere

Mescolate in una ciotola burro d’arachidi, miele e il cioccolato spezzettato e sciogliete tutto a bagnomaria ( o nel microonde per qualche secondo alla massima potenza).
Aggiungete le proteine e l’aroma e amalgamate il tutto con una spatola avendo cura di non lasciare grumi.
Versate il composto ancora tiepido sul riso soffiato e continuate a mescolare con l’aiuto della spatola finché tutto il riso non sia coperto dal composto di burro d’arachidi e miele.
Rovesciate l’impasto per le barrette proteiche  al riso soffiato in una teglia rettangolare coperta da un foglio di carta da forno e livellate bene con le mani, incidete il composto in dieci barrette e lasciate in frigo a solidificare per almeno un’ora.

Staccate le barrette proteiche al riso soffiato  dalla teglia e conservatele in un contenitore ermetico in frigorifero.

Note:
-aggiungete a piacere frutta secca o  pezzetti di cioccolato fondente calcolando a parte i valori
-per un risultato più preciso gli stampi in silicone sono perfetti, io ho usato questo
-le barrette si conservano in frigo fino a due settimane in contenitori ben chiusi ( tanto le finite prima)
-potete anche surgelarle in contenitori a tenuta ermetica.

Informazioni nutrizionali ( per una barretta)
proteine 9g
grassi 9g
carboidrati 14g 

( i valori possono variare in base ai prodotti utilizzati, leggete l’etichetta dei vostri ingredienti ! )

CONSIGLIA Plumcake agli spinaci