colazione/ DIY/ dolci/ farina di mandorle/ frullato/ latte di mandorla/ lo faccio io/ post workout/ sciroppo d'agave/ senza glutine/ senza whey/ smoothie/ spezie/ Veg

latte di mandorla senza zucchero fatto in casa

Ricco di antiossidanti ( vitamina E) e di acidi grassi insaturi ( linoleico e oleico ) il latte di mandorle senza zucchero è un alimento eccellente dal punto di vista nutrizionale. Ma, ahimè, quello in commercio contiene quantità di saccarosio esorbitanti ( intorno al 30% del prodotto finito) e a noi di LeFitChef troppo zucchero non piace, vero?

Così ce lo prepariamo da soli. Il processo è incredibilmente semplice e le sue origini sono antichissime.

Prima di ogni cosa procuriamoci gli strumenti adatti:
Il vostro fedele frullatore ( andrà bene anche il mixer della mamma)
Ciotole ampie
un telo pulitissimo, andrà bene un comune strofinaccio a maglie larghe, assicuratevi che non abbia resti profumati di detersivi. Nel caso, prima di iniziare, lasciatelo a bagno in acqua fredda e aceto per un paio d’ore, sciacquatelo con cura e fatelo asciugare al sole, eliminerà ogni odore che si trasmetterebbe al prodotto finale.

latte di mandorla senza zucchero fatto in casa

 


Ingredienti:

200 grammi di mandorle, rigorosamente NON pelate,
750-800 ml d’acqua fredda
il contenuto di mezzo baccello di vaniglia ( facoltativo)
mezzo cucchiaino di cannella ( facoltativo)

se preferite addolcire il vostro latte di mandorla fatto in casa avete due opzioni:
dolcificarlo in corso d’opera aggiungendo, a scelta, 50 grammi di datteri o di uva passa,
oppure dolcificarlo volta per volta, al momento del consumo con il vostro edulcorante preferito: miele, fruttosio e sciroppo d’agave, a mio parere, sono quelli che esaltano maggiormente gli aromi naturali del latte di mandorla.

Mettiamo le mandorle a mollo in acqua fredda, dovranno rimanerci per un periodo variabile dalle 12 alle 48 ore, cambiando l’acqua ogni otto ore circa.
Al termine dell’ammollo, sciacquare le mandorle sotto l’acqua corrente e liberarle dalle pellicine, basterà premerle tra due dita e sgusceranno via senza problemi.

Versiamo nel frullatore le mandorle, l’acqua ( la proporzione tra mandorle e acqua sarà di circa 1/4) , il contenuto del baccello di vaniglia, la cannella ed eventualmente i datteri snocciolati o l’uvetta, che avranno il compito di dolcificare il nostro latte di mandorle homemade.

Frulliamo tutto a impulsi per tre o quattro volte, quindi facciamo andare il frullatore alla massima potenza per due o tre minuti,
se usate il mixer della mamma frullate per 4 minuti in totale, fermandovi di tanto in tanto per raccogliere l’impasto dalle pareti con l’aiuto di una spatola.

Versate tutto nella ciotola in cui avrete adagiato il vostro strofinaccio che farà da filtro, (abbiate cura di non farlo affondare), e strizzate per bene, è anche un ottimo esercizio per le braccia….

Yay! il vostro latte di mandorle autarchico è pronto!

Si conserva in frigo fino a cinque giorni in una bottiglia ben chiusa.
E con quello che avanza, che fare?

La farina di mandorle fatta in casa ! 

Accendiamo il forno a 100°
Versiamo la polpa di mandorle avanzata su una teglia coperta da carta da forno e lasciamo che si asciughi per 45 minuti circa, rigirando spesso perché non si bruci e l’asciugatura sia uniforme.
Togliamo dal forno e lasciamo che si freddi completamente. Rimettiamola nel mixer della mamma e frulliamo a secco per qualche minuto.
Avete appena ottenuto la vostra prima farina di mandorle fatta in casa, che potete utilizzare per arricchire i vostri fiocchi d’avena per la colazione, usarla per  i muffin , i biscotti e tutto quello che vi suggerisce la fantasia ( limitatevi alle preparazioni dolci se avete aggiunto la cannella e/o la vaniglia).

Facebook Comments

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Chiara Benvenuti
    10 luglio 2013 at 19:21

    wowwww! Noemi che ideone!!! sai che tutto cio’ che si puo’ fare a casa io lo faccio!!!! attendo pero’ che mi aggiustino il frullatore!!! un bacione!

  • Reply
    Marta
    7 dicembre 2014 at 12:35

    E’ obbligatorio pelare le mandorle, oppure posso lasciare la pellicina e filtrare poi tutto con il panno?
    Grazie mille

    • Reply
      lefitchef
      8 dicembre 2014 at 20:54

      puoi lasciarle se preferisci 🙂

  • Reply
    Marylifts
    23 gennaio 2015 at 20:38

    devo provarla questa ricetta! L’ho fatto una volta il latte di mandorle homemade ma non mi é piaciuto molto…questa però mi ispiiiira

    • Reply
      lefitchef
      25 gennaio 2015 at 16:33

      sarò felice di avere il tuo parere sul risultato 🙂

  • Reply
    Elena Madeddu
    17 novembre 2018 at 22:51

    Fatto oggi e subito assaggiato, buonissimo! Non ho dolcificato. Ho messo il contenuto di un baccello di vaniglia e le mandorle non pelate.

    • Reply
      lefitchef
      22 novembre 2018 at 12:25

      Ciao Elena, non sai quanto il tuo commento mi renda felice, questa è una delle ricette che amo di più e sono sicura che l’uso delle mandorle non pelate l’abbia resa ancora più di carattere

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    CONSIGLIA Mostaccioli