classici rivisitati/ collaborazioni/ monoporzioni/ muffin salati/ senza whey/ snack salati

Bagels integrali ricetta tradizionale



Adoro i bagels integrali , la ricetta fa  parte della tradizione ebraica; un tempo i bagels venivano donati alle donne in occasione del parto per via della forma circolare che simboleggia il ciclo della vita. Sono soffici dentro e leggermente croccanti fuori, irresistibili con il salmone.

Dosi per circa 40 bagels, si possono conservare in freezer per mesi e una volta scongelati in microonde tornano soffici e fragranti

per l’impasto
700 grammi di farina integrale
200 grammi di farina autolievitante
2 cucchiai di lievito secco
mezzo cucchiaio di  zucchero di canna
2 cucchiaini di sale
due cucchiai di olio d’oliva

inoltre:
un cucchiaio di sciroppo d’agave o miele
un cucchiaio di lievito secco
un uovo sbattuto per lucidare prima di infornare
semi di papavero, sesamo o lino da spargere in superficie


Preparazione dei bagels fatti in casa

In una ciotola media unire 150 grammi di farina integrale e 300 ml d’acqua tiepida, il lievito e lo zucchero e mescolare finché tutto sia perfettamente sciolto, lasciate la ciotola in un luogo tiepido a fermentare per circa un quarto d’ora.


Nel frattempo mescolate la restante farina al sale.

Aggiungere l’olio al composto fermentato e quando è ben mescolato aggiungerlo alla farina ( se avete una planetaria, dio vi benedica, usatela), dovete ottenere un composto morbido e malleabile.

Rovesciatelo sul piano di lavoro infarinato e impastate per almeno 5 minuti. Riponete l’impasto in una ciotola ampia e leggermente unta e lasciatelo a lievitare per una notte intera.

Il giorno seguente dividete l’impasto dei bagels integrali in 40 porzioni e dategli la forma di palline.

Con ogni pallina formare un salsicciotto poco più grosso di un dito e formate un anello, abbiate l’accortezza di lasciare un buco piuttosto ampio al centro (i miei non lo erano abbastanza…)

Disponete i bagels integrali sulla placca del forno coperta da carta antiaderente, copritele con un telo leggero e lasciateli lievitare ancora per venti minuti.

Preriscaldate il forno a 180°.

Mettete a bollire una grande pentola d’acqua e uniteci lo sciroppo d’agave e l’ultima parte di lievito, metteteci a bollire due o tre bagels per volta, per un paio di minuti per lato.

Scolate con cura con il mestolo forato e rimetteteli sulla placca dal forno via via che saranno pronti.

Prima di infornare i bagels integrali spennellateli con l’uovo sbattuto e cospargeteli con i semi che preferite.

Saranno cotti in quindici minuti, è un lavoraccio, ma ne andrete fieri!!!

Facebook Comments

You Might Also Like

11 Comments

  • Reply
    Francesca B
    5 aprile 2013 at 15:20

    I bagels vanno molto di moda, dovrò provarli!

  • Reply
    Cristina Giordano
    5 aprile 2013 at 15:47

    Mai saputi fare ma ora credo che ci proverò, grazie della ricetta

  • Reply
    Tiziana B.
    5 aprile 2013 at 16:17

    non li ho mai provati (purtroppo), proverò con la tua ricetta grazie!

  • Reply
    Anna Cascino
    6 aprile 2013 at 9:35

    non conoscevo il nome e nemmeno come si facessero grazie

  • Reply
    brigida vario
    6 aprile 2013 at 10:42

    nuovi per me complimenti

  • Reply
    Rosy Eurocontest
    6 aprile 2013 at 11:57

    Non li ho mai fatti, grazie della tua ricetta voglio provare anch’io!

  • Reply
    Laura Zoccheddu
    6 aprile 2013 at 12:33

    Non li ho mai fatti, la procedura è lunghina ma se ne vale la pena come dici, tenterò 🙂
    Grazie per la ricetta ^_^

  • Reply
    Chiara Benvenuti
    6 aprile 2013 at 15:09

    Noemi sarà anche un lavoraccio lungo ma visto il risultato ne vale la pena!!! Mi manca in casa la farina autolievitante ed ho di nuovo la febbre…da provare senz’altro quando starò meglio!!!
    E non sapevo che venissero donati alle donne in occasione del parto!

  • Reply
    Antonel M.
    8 aprile 2013 at 6:22

    Wow devo provare questa ricetta! Se passi da qui c’è un premio per te 🙂 http://antoportalerecensioni.blogspot.it/2013/04/premio-per-il-mio-blog-ringrazio-tanto.html

  • Reply
    Asiul Cat
    8 aprile 2013 at 14:03

    Non conoscevo i bagels e mi piace molto il significato.
    Poi, se come scrivi,con quella farina sono buoni è proprio da provare.

  • Reply
    emanuela rangillo
    8 aprile 2013 at 14:05

    ma quanti prodotti e ricette interessanti che fai e soprattutto fuori dal comune ,brava …mi sembra un pò difficile o alquanto lungo il procedimento,però come dici tu ne vale la pena

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    CONSIGLIA Mostaccioli